domenica 2 luglio 2017

Recensione - Ossa e Corallo di Tiffany Daune


Titolo: Ossa e Corallo
Titolo originale: Coral and Bone
Autrice: Tiffany Daune
Traduttore: Paolo Costa
Genere: Paranormal 

Halen sa che le scintille che le infiammano le dita sono un pericolo. Ha passato ogni attimo della sua vita nel tentativo di contenere quelle emozioni esplosive che le permettono di distruggere ogni cosa, ma adesso che è tornata a Rockaway Beach, il posto in cui ha visto suo padre annegare, non riesce più a domare le fiamme.
Halen cerca di resistere, ma quando viene spinta verso un nuovo mondo pieno di misteri, il regno sommerso di Elosia, inizia a scoprire la verità sul suo passato e non può fare a meno di andare a fuoco. Mentre esplora Elosia, capisce che ogni attimo della sua vita è stato una menzogna.
Quando le stesse persone che l'hanno ingannata si offrono di aiutarla, Halen deve scegliere: andare via, o scatenare la magia che potrebbe distruggere ogni cosa?


Halen in cuor suo sa di non essere una normale liceale. Da sempre ha dei poteri pericolosi che la tormentano e che non riesce a gestire. La madre le ha mentito per proteggerla da ciò che lei rappresenta ma purtroppo è arrivato il momento della resa dei conti. Il destino di Halen come Sirena della Luna Blu sta per compiersi e dovrà scoprire tutto il necessario per sopravvivere e salvare i tre Reami - Earth, Etlis e Elosia - dalla distruzione. Le sirene della luna blu sono creature metà umane e metà Elosian che nascono nelle notti di luna blu. Hanno dei poteri immensi - magia nera - e per non cadere vittima dell'oscurità hanno bisogno di essere legati a un Tari, qualcuno che li guida verso la luce. Una Sirena senza un Tari rischia di cader vittima della magia nera e diventare un pericolo per tutti.
Il wordbuilding costruito da Tiffany è spettacolare. Earth sarebbe ovviamente la nostra Terra; Elosian è il mondo acquatico; e infine Etlis il mondo dei mutaforma. Su Earth, gli abitanti di Etlis possono starci benissimo ma un Elosian purtroppo no. Quest'ultimi possono stare massimo due ore su Earth per non morire disidratati. 
In questo romanzo, le sirene sono creature malvagie al servizio dell'antagonista Asair, una sirena della Luna Blu che ha ceduto al male. Insomma sono le sirene descritte nel folclore con l'unica differenza che non uccidono con il loro canto. Le Sirene della Luna Blu hanno invece la fisionomia umana, senza la metà pesce; sanno nuotare e riescono a restare in acqua molto a lungo come gli Elosian. Dopo il caos provocato anni or sono da Asair, le sirene della Luna Blu non sono visti di buon occhio dagli Elosiani, anzi, molti li vorrebbero sterminare. Ma Halen può essere un pericolo quanto la salvezza per loro. 
Il romanzo si alterna tra i punti di vista di Halen e la sua Tari, Tage, anch'essa metà umana e metà Elosian ma non è nata in una notte di luna blu quindi senza poteri speciali. Ma sarà proprio lei a guidare Halen, ad esserle amica e confidente. 
Poi ci saranno altri personaggi da apprezzare. Dax è un Elosian, il ragazzo dei sogni di Halen che lei disegnava di continuo. Lei conosce il suo viso, le sue fattezze ma non il resto. E' un estraneo, un completo mistero che va a incasinare la vita già di per sè complicata della protagonista. Lui si fida di lei, non ha altra scelta, ma lei stessa non si fida di lei. E' una mina vagante insicura che troverà poi il coraggio di combattere con il suo nuovo gruppo di amici.
Una storia che può sembrare banale ma che nasconde un buon potenziale. La trama non è originale ma i punti forti di questo romanzo sono l'ambientazione e i colpi di scena. Non mancherà nemmeno il cliffhanger finale che ci torturerà fino all'uscita del secondo volume.
Una lettura carina, tradotta molto bene dal bravissimo Paolo Costa, ideale in queste giornate caldissime, magari sotto all'ombrellone.

e mezzo

Grazie mille a Paolo e all'autrice per la copia omaggio <3




Nessun commento:

Posta un commento