domenica 15 gennaio 2017

Recensione - La Spia del Mare di Virginia de Winter


Autore - Virginia De Winter
Editore - Mondadori 
Genere - Storico, avventura, romantico
Uscita - 25 Ottobre 2016
Pagine - 408
Prezzo - 9,99 € ebook - 19,00 € cartaceo

È il 1741. Mentre la scintillante e cosmopolita Repubblica di Venezia si prepara per le celebrazioni del Carnevale, una spia inglese di nome Cordelia Backson si mette sulle tracce di un feroce gruppo di assassini che celano la loro identità dietro le maschere della Commedia dell'Arte. Cordelia è bella e pericolosa, in grado di maneggiare ogni tipo di arma, esperta di combattimento e di intrighi politici, ma ancora ignora che qualcuno progetta la distruzione della Serenissima. E che l'uomo a capo di questo efferato complotto è profondamente legato alla sua vita e a quella di ogni singolo componente della sua famiglia – i Giustinian. Sarà proprio ricostruendo ciò che è accaduto in passato che Cordelia si troverà a sciogliere gli enigmi che coinvolgono i suoi genitori e la sua gemella Cassandra. Ma a tormentarla c'è anche altro: Cassian D'Armer, un giovane uomo alto e bruno di sconvolgente bellezza, il cui sguardo fiero e cupo intimidisce chiunque tenti di avvicinarlo e che il caso ha messo sulla sua strada. Sarà Cassian ad accompagnarla nella sua missione insieme a tre amici: Alain de Mortemart, un aristocratico francese fuggito dalla corte di Versailles, il giovane abate Giacomo Casanova, libertino impenitente, e un nobile spagnolo in esilio volontario. Nessuno di loro è un cittadino gradito alla Repubblica, ognuno nasconde terribili segreti, ma, quando il pericolo incomberà su Venezia, il Doge non esiterà a reclutarli come spie, promettendo in cambio la grazia per i loro delitti e rischiando di portare alla luce il più oscuro tra i misteri che offuscano la storia della Serenissima. Attraverso un'attenta ricostruzione storica, affiancando con maestria personaggi reali e di finzione, con una scrittura appassionata e accesa di accattivante umorismo, Virginia de Winter dà vita a un thriller incalzante dalle atmosfere tenebrose, portando sulla scena popolata dalle maschere del Carnevale agenti segreti, alchimisti e uomini di Stato. Un romanzo coinvolgente e unico, che è anche un grande omaggio alla città di Venezia.

Queen V colpisce ancora e di brutto anche. L'ho iniziata ad amare con la serie di Black Friars e non ha deluso nemmeno stavolta con questo romanzo ambientato nella Serenissima. Il suo stile gotico dalle sfumature dark è pura poesia. Virginia ha proprio un dono, è come una sirena che mi incanta irrimediabilmente col suo canto, una pifferaia che riesce a catturare i suoi lettori con la sua splendida melodia.   
Stavolta si gioca in casa, l'autrice ci fa tornare indietro nel tempo nella nostra cara Venezia tra scintillanti balli, affascinanti spie ed emozionanti duelli. Per non parlare della bellezza dei vestiti dell'epoca, la dolcezza della cioccolata calda del Florian, l'aroma del tanto amato caffè e l'oscurità dei segreti e intrighi che vanno a condire questo romanzo.
La storia è divisa in due parti. C'è il prologo ambientato nel presente, poi la prima parte in cui si fa un salto temporale di cinque anni indietro e poi si ritorna al presente con la seconda parte. 

 «Le ore successive al tramonto sono incantevoli, mio signore. In effetti, sembra che per i veneziani il giorno sia quasi del tutto superfluo. Esiste forse qualcosa di più dolce della mezzanotte?»

I protagonisti di questa intrigante trama sono Cordelia, giovane spia metà inglese e metà italiana, che per un periodo scambierà la sua identità con quella della sorella gemella Cassandra. Quest'ultima è costretta a letto per una grave malattia che la divora da anni e che non le lascia scampo. Le due gemelle sono cresciute separate: una con la madre spia e l'altra con il nobile padre. Una è stata forgiata per essere una spia, una donna che sa cavarsela in ogni difficoltà, l'altra è da sempre una nobildonna malata fidanzata da parecchio con uno dei nobili più affascinanti di Venezia, Cassian D'Armer.

«Che sventura» sussurrò Cassandra. «Sono fidanzata con il giovane più bello di Venezia e posso soltanto guardarlo da lontano.»

 Cassian è il classico uomo vissuto e tormentato dagli incubi causati dalla guerra. Un uomo che adesso vuole solo cercare di vivere tranquillo senza più sotterfugi ma il destino e l'amore per la gemella più intraprendente lo porteranno a diventare una spia anche lui insieme ad altri bellissimi giovani: Giacomo Casanova, lui non ha decisamente bisogno di presentazioni, l'abate più famoso di Venezia e sciupafemmine incallito; Alain de Mortemart, un gentiluomo francese scappato dalla sua patria e con il "dono" di vedere gli spiriti; e Don Manuel Pérez de Guzmán y Benavides (lo so, troppi cognomi XD) un ricco spagnolo arrivato a Venezia con sua sorella e che credo nasconda più di quello che sembra. Spero che Virginia ci possa raccontare di più su questo personaggio come altri. Insomma, il materiale per un seguito ci sta eccome, c'è solo da sperare.

Tempo prima aveva tratto da un mazzo quattro carte. La tenebra del Re di Picche e la magia oscura del Re di Fiori, un facoltoso Re di Quadri e il fascino del Re di Cuori.Li aveva visti insieme, avvicinarsi, legarsi. Confondere i loro spettri e i loro fantasmi, un buio troppo profondo per non celarlo dietro un sorriso.

Loro quattro insieme a Cordelia e al fedele amico di lei, James Covington, dovranno indagare su misteriosi morti e scoprire i sotterfugi che si nascondono dietro le apparizioni di zombie e sconfiggere un nemico potente che utilizza l'alchimia in modo indegno. Già, non si tratta di un semplice romanzo storico. Questa trama contiene anche elementi paranormali che la rendono ancora più originale e stuzzicante. Questo bel gruppetto ci terrà compagnia in questa storia ricca di amore, fede, tradimento e amicizia.
Un libro made in Italy di gran classe con tutto il necessario per far innamorare anche il più esigente dei lettori.

Cassian scostò la bocca dalla sua. «Ti ho odiata così tanto» mormorò.«Ti ho amato così tanto» rispose lei, appoggiandogli la fronte nell’incavo del collo.



Grazie mille alla Mondadori per la copia omaggio!




Nessun commento:

Posta un commento