lunedì 7 novembre 2016

Recensione: Vuoi ballare con me? di Rosita Romeo


Autore - Rosita Romeo
Editore - Rizzoli (You feel)
Uscita - 28 Ottobre 2016
Prezzo - 2,99 €


L'unico modo per riprendersi, quando si cade, è tornare subito in pista. Sofia, neolaureata in giurisprudenza, è reduce da una cocente delusione d'amore con l'astro degli avvocati milanesi; Jesper, brillante broker italo-svedese, è in trasferta a Milano per dimenticare un amore sfortunato. Fin dal primo incontro tra i due scocca una scintilla d'intesa, ma entrambi sono restii a concedere di nuovo il loro cuore. E a soffrire ancora. Paul Strindberg è l'amministratore delegato del gruppo finanziario svedese per il quale anche Jesper lavora. Giulia Fenis è una rampante manager italiana del gruppo. Entrambi algidi e dediti alla carriera saranno sorpresi dalla passione che cambierà completamente le loro vite. Tra un giro di ex che tornano alla carica, agguerrite rivali, scandali finanziari, malintesi e risentimenti, riusciranno i nostri protagonisti ad abbassare le loro difese e a lasciarsi andare a nuove inaspettate emozioni? Tutto può succedere quando in ballo c'è l'amore. 



Questa storia appartiene alla collana You feel ed in quanto tale può essere letta nei momenti più disparati. Intraprendere questa lettura può essere un buon modo per staccare la spina, per la semplicità  con cui riesce a richiamare il lettore coinvolgendolo senza troppi sforzi.
Ha tutto ciò che caratterizza i romanzi italiani del momento, lo stile utilizzato dall'autrice è, infatti, un mix tra Patrisha Mar ed Anna Premoli, vanta, per l'appunto, la capacità d'incantare con leggerezza e con una narrazione che invoglia la lettura.
Per chi adora gli incontri/scontri come me, beh... non rimarrete delusi. La fretta e le scale messe nella stessa scena, con l'aggiunta di un mal capitato, non possono che portare ad un unico risvolto.
Il tema centrale è l'amore, l'amore che ha illuso e distrutto ogni cosa buona che potesse circondarlo ma basta un passo falso che la miccia è pronta ad accendersi nuovamente. Nonostante i nostri protagonisti dicano di aver smesso di credere in esso ecco che devono ricredersi mettendo tutto nuovamente in discussione. Del resto è questo l'obbiettivo: far cadere ogni certezza, per non parlare poi dei dubbi e delle insicurezze che sorgono...
Dire ti amo non è tutto ed in alcuni casi non si ha neppure la necessita di dirlo, si sa è basta. Questa è una delle lezioni che qualcuno arriverà ad apprendere.
Parallelamente ai due protagonisti principali, intorno a cui ruota gran parte della storia, attraverso alcuni capitoli, si ha uno specchio su una seconda love story dove le riserve, i pregiudizi e le false opinioni vengono abbattute, dove pure la persona più fredda riesce a sciogliersi rivelandosi molto più umana di quanto non dia ad apparire. L'amore è per tutti, per chi ci ha sempre creduto e per chi ci crede per la prima volta. 



Grazie all'autrice per la copia omaggio!


Nessun commento:

Posta un commento