domenica 2 ottobre 2016

Recensione - Il viaggio che mi ha cambiato la vita di Jen Malone

Autore - Jen Malone
Editore - Harper Collins Italia
Genere - YA, romance
Prezzo - 16,00 €

La diciassettenne Aubree ha sempre idolatrato la sua avventurosa e perfetta sorella maggiore, anche se è sempre stata più che contenta di seguire le sue peripezie per il mondo dalla confortevole casetta dove vive insieme ai genitori adoranti. Così, quando Elizabeth si mette "un tantino nei guai" per la prima volta in vita sua - per coprire Aubree per giunta - e ha bisogno davvero dell'aiuto dell'impacciata sorellina, Bree ne è lusingata, ma rimane irremovibile. Non potrebbe mai, in nessun modo, riuscire a fare quello che le chiede Elizabeth: impersonare la sorella, uscita fresca fresca dal college, per tutta l'estate, così che possa guadagnarsi la raccomandazione che le serve per aggiudicarsi il lavoro dei sogni. No, no, no! Non accadrà mai. Soprattutto dal momento che il lavoretto estivo di Elizabeth consiste nel fare da guida per un tour in pullman. Un tour in pullman attraverso l'Europa. Un tour in pullman attraverso l'Europa per anziani. Tutto ciò, ovviamente, molto prima di sapere del figlio super-carino (e non anziano) dell'organizzatrice. Bree sarebbe pazza ad accettare. O, no?


Questo libro rappresenta il mio più grande desiderio: viaggiare, conoscere posti nuovi, persone meravigliose con cui legare. Ho invidiato davvero tanto la protagonista ma allo stesso tempo mi sono immedesimata in lei. Nel suo senso di libertà, di scoperta. 
A causa di un problema successo a sua sorella, Aubree si ritrova con una nuova identità e un nuovo lavoro. Dovrà fare la guida a un gruppo di anziani in giro per l'Europa, fingendosi sua sorella Elisabeth. Inizia così l'avventura di Bree all'insegna del divertimento e dell'amore ma anche piena di bugie. Vorrebbe tanto aiutare sua sorella ma è dura fingersi chi non si è e le menzogne pesano sulla coscienza sopratutto quando entra in scena Sam, il figlio della sua datrice di lavoro. Lasciatemelo dire, per uno come lui, farei follie. E' così dolce, simpatico - con fisico da nuotatore che non guasta mai XD - e pieno di vita. Ho amato i loro dialoghi, a volte divertenti e altre ricche di sentimento.
Aubree avrà molto da imparare da questo viaggio, crescerà come persona fino a capire che la verità è meglio di qualsiasi bugia, anche di quelle a fin di bene. 
Questo romanzo fa molto pensare anche sul futuro: sull'indecisione dei ragazzi riguardo al loro avvenire, su chi siamo veramente. E' raro che qualcuno in giovane età sappia già cosa vorrebbe fare della sua vita, no? L'indecisione della gioventù insieme allo splendore dei ricordi degli adulti hanno dato maggiore contrasto e consistenza in questo viaggio meraviglioso.
E' impossibile non amare ogni singolo personaggio, un gruppo così vario e realistico, le descrizioni dei luoghi e non sentire le emozioni che trasparono da ogni singola pagina.
Un romanzo che gli amanti del brivido dell'avventura e dei viaggi devono avere di sicuro in libreria.


Grazie mille alla Harper Collins per la copia omaggio <3



Nessun commento:

Posta un commento