lunedì 4 luglio 2016

Blog Tour "Il problema è che ti amo" - Tappa #2 Intervista all'editor e al grafico


Questa estate sta andando alla grande con le uscite sopratutto con i titoli della Armentrout. Tanti figaccioni e ragazze toste e indimenticabili tutti per noi! :P Oggi per questa tappa vi propongo di conoscere un pò l'editor che ha il piacere di avere in carico i libri di questa autrice favolosa e il grafico che ha creato la cover di questo romanzo. Grazie di cuore a Giorgia di Tolle e a Stefano Rossetti per la disponibilità! <3 siete stati davvero gentilissimi a rispondere alle domande. Grazie davvero anche per il lavoro che svolgete!


Titolo: Il problema è che ti amo
Titolo originale: The problem with forever
Autore: Jennifer L. Armentrout
Editore: Nord
Uscita: 7 Luglio 2016

Da quattro anni, il silenzio è lo scudo che la protegge dal resto del mondo. Circondata dall'affetto dei nuovi genitori adottivi, Mallory Dodge ha cercato di superare i traumi del passato, di convincersi di non avere più bisogno di essere invisibile, ma le cicatrici dell’anima bruciano ancora e non le permettono di dimenticare. Ecco perché dover frequentare l'ultimo anno di liceo in una scuola pubblica, dove sarà costretta a uscire dal guscio, la terrorizza. Tuttavia è proprio a scuola che accade l’inaspettato: tra i suoi nuovi compagni c’è Rider Stark, l’unico raggio di sole nella sua infanzia da incubo, il ragazzo che in più di un'occasione l'ha protetta dalla violenza del padre affidatario. Rider però è cambiato: ha un atteggiamento arrogante, una pessima reputazione e pare che sia invischiato in una rete di cattive compagnie. Anche se, dietro quella maschera da sbruffone, Mallory riconosce ancora il suo eroe d’un tempo… un eroe per di più molto affascinante.

Eppure gli anni trascorsi lontano da Mallory hanno segnato profondamente Rider, che ben presto si troverà davvero nei guai. E Mallory sarà la sola a poter fare la differenza. Ma riuscirà a far sentire la propria voce e a battersi per il ragazzo che ama, o la paura la farà tacere per sempre?


_______________

INTERVISTA ALL'EDITOR GIORGIA DI TOLLE

Cosa si prova a lavorare per un'autrice che in poco tempo è diventata così famosa?

Il sogno di ogni editore è pubblicare libri capaci di conquistare un maggior numero di lettori possibili, perciò siamo molto orgogliosi della “nostra” Jennifer L. Armentrout, che in breve tempo ha toccato il cuore di migliaia di italiani. Per noi è una grande soddisfazione. E io sono molto fiera di aver dato il mio piccolo contributo per fare in modo che il talento di Jennifer L. Armentrout potesse essere apprezzato e riconosciuto anche nel nostro Paese.


Quali sono le caratteristiche dello stile che più apprezza?

Trovo straordinaria la sua capacità di descrivere i sentimenti e le emozioni dei suoi protagonisti. Leggendo, si ha l’impressione di essere nella loro testa. Ogni personaggio ha una voce ben precisa, un modo diverso di affrontare i problemi e di vivere l’amore. Vi assicuro che non è per niente facile riuscirci, anche se Jennifer L. Armentrout lo fa sembrare così “normale”!


Si è appassionato/a anche lei alle storie che edita?

Certamente. Il nostro obiettivo è pubblicare solo libri che amiamo, solo le storie che ci conquistano fin dalle prime pagine. E poi, per quanto il lavoro editoriale chieda spesso di mantenere il giusto distacco dai romanzi, anche noi siamo essere umani… ci sono storie che non possono lasciare indifferenti!


In cosa consiste il lavoro di un editor che si occupa di pubblicazioni straniere?

Detto in parole povere, consiste nel fare in modo che l’edizione italiana di un romanzo sia quanto più possibile bella, curata e fedele all’originale. Innanzi tutto, bisogna trovare il traduttore giusto, capace di rendere con efficacia la voce dell’autore… E, anche in questo caso, non è per niente facile! Nel caso della serie di Ti aspettavo, siamo stati davvero fortunati, perché Ilaria Katerinov è una straordinaria professionista e credo che le nostre edizioni di questi romanzi non sarebbero le stesse senza la sua impareggiabile penna. Dopodiché bisogna pensare alla copertina e al titolo italiano, che viene sempre approvato dall’autrice. Insomma, bisogna prendere il libro per mano e accompagnarlo in Italia.


Qual è il libro cui è più affezionata?

A Il problema è che ti amo. Credo che, con questo romanzo, Jennifer L. Armentrout si sia davvero superata, dando vita a una storia toccante, matura e molto personale. E non solo per la delicatezza e la precisione con cui tratteggia la sua protagonista, una ragazza che è sopravvissuta all’inferno e che ha tanta voglia di ricominciare (anche se non sa ancora bene come), ma anche per il coraggio che dimostra nel toccare temi a lei molto vicini… non aggiungo altro perché non voglio spoilarervi nulla, se non: tenetevi un fazzoletto a portata di mano, vi servirà!


Come fa un editor a rimanere distaccato ogni volta che lavora a una nuova pubblicazione senza farsi coinvolgere?

Non lo fa. Come dicevo prima, siamo esseri umani anche noi!

________________

INTERVISTA AL GRAFICO STEFANO ROSSETTI


Ciao Stefano! Benvenuto nel mio angolino virtuale. Parlaci un pò di te. La grafica è sempre stata la tua passione?

Ho sempre avuto tante passioni e continuo a coltivarne sempre di nuove. La bellezza, l’arte, la comunicazione non sono altro che la passione per gli altri e un profondo amore per la vita.


In cosa consiste esattamente il tuo lavoro? Puoi spiegarci come nasce una copertina?

Il mio lavoro sono tanti lavori tutti insieme. In studio disegniamo copertine ma non solo. Normalmente una copertina nasce da un titolo ma ancora prima da uno scrittore che vuole condividere una storia.


La scelta dell'immagine è molto importante e credo che debba essere abbastanza coerente con il contenuto del libro. Ma preferisci la semplicità - modificare il meno possibile la foto - oppure provare vari effetti anche piuttosto complessi e ad effetto?

Dipende molto dal libro in questione. Bisogna sempre essere al servizio del testo.


Sei già all'opera per un'altra cover? Quanto tempo impieghi di solito a crearne una?

Noi disegniamo centinaia di cover ogni anno. Se hai l’idea, la copertina si disegna da sola.


Da quanto tempo lavori per Pepe Nymi? Siete un team molto affiatato?

Ho fondato Pepe Nymi 8 anni fa. Siamo una squadra di più di venti persone adesso. Non dimentico mai però che ogni squadra è composta da singoli giocatori. Il mio compito è quello di farli crescere e trovare per ognuno di loro il giusto ruolo.


Qualche consiglio utile a grafici emergenti?
Siate umili. Siate curiosi. Ma soprattutto, se siete grafici emergenti, emergete! :-)


Grazie mille, Stefano, per la tua disponibilità! E' stato un piacere averti qui.

Grazie a voi e godetevi l’estate! Ancora meglio se in compagnia di un buon libro!

_________________

GIVEAWAY

Seguendo il blogtour avrete la possibilità di vincere una copia del libro Il problema è che ti amo non vi resta che seguire le regole e compilare il form che trovare di seguito!

Regole obbligatorie:
– Compilare il form, qui vi si chiederà di:
1) Lasciare un indirizzo email;
2) Diventare follower dei blog dell'iniziativa se non lo siete già;
3) Commentare tutte le Tappe del Blogtour;
4) Mi Piace alle pagine Facebook di Casa Editrice Nord/ Ti aspettavo – Nord/ Jennifer L. Armentrout;

Optional:
– Condividere i post su Facebook e Twitter;
– Condividere l'iniziativa su qualsiasi altro social;
– Seguici su le nostre altre piattaforme (Instagram, Twitter, Facebook Fan Page; Ect.);


I link di condivisione vanno inseriti nel form, lo stesso vale per la email!
Vi preghiamo di lasciare commenti validi, ovvero che siano di senso compiuto e che ci facciano capire che avete di fatto letto i post.

a Rafflecopter giveaway

Il GA termina alla mezzanotte del 9 Luglio!

__________________

CALENDARIO







33 commenti:

  1. Beh se anche l'editor lo reputa il libro migliore di questa autrice devo assolutamente averlo!!

    RispondiElimina
  2. Bellissima intervista. È bello conoscere il parere dell'editor che accompagna il romanzo in tutto il suo percorso fino alle nostre mani di lettrici. Sapere poi che questo romanzo le è piaciuto moltissimo e che è quello a cui è più affezionata non fa che aumentare il mio desiderio di leggerlo!!!

    RispondiElimina
  3. Bellissima intervista! Non vedo l'ora di leggere questo libro! Vorrei iniziare a leggere quest'autrice e sarebbe fantastico vincere questo libro *-*

    RispondiElimina
  4. Io direi un enorme GRAZIE a L'editor per averla portata in Italia e alla traduttrice per averci portato nel mondo della Armentrout nel modo più fedele possibile, altrimenti non avrei mai conosciuto l'autrice che è al primo posto nelle mie preferenze ...

    RispondiElimina
  5. Una bellissima chiacchierata con l'editor, che moltissimi lettori di jennifer ringrazieranno per aver fatto conoscere quest'autrice fantastica. Anche se non ho mai letto nessun suo libro :-( mi sta venendo moltissima curiosità. Complimenti

    RispondiElimina
  6. Se l'editor dice che il libro della Armentrout a cui è più affezionata è Il problema è che ti amo vorrà dire che Jennifer questa volta si è davvero superata e questo non fa che rendermi più impaziente di leggere questo libro!

    RispondiElimina
  7. Non vedo l'ora che sia mio,è la mia autrice preferita,adoro il suo modo di scrivere di entrambi i generi
    Bella l'intervista,è umano il fatto che non riescano ad essere distaccati nel loro lavoro

    RispondiElimina
  8. Grazie mille editor per averci fatto scoprire Jennifer!! Che bella quest'intervisa, anche le domande che avete fatto sono molto interessanti.. sono curiosissima voglio leggere questo libro*_*

    RispondiElimina
  9. Bella intervista, poi dice che questo è il suo libro preferito dell'autrice, e lei ne ha letti parecchi, qualcosa vorrà pur dire.

    RispondiElimina
  10. Bellissima intervista! Essere editor sarà sicuramente un lavoro unico se ti trovi tra le mani i capolavori della Armentrout.

    RispondiElimina
  11. Wow che bella intervista, molto interessante. La editor dice che è il miglor romanzo della Armentrout quindi aho ancora più voglia di leggerlo. Fortunatissima Giorgia di Tolle che lavora con una delle autrici migliori

    RispondiElimina
  12. Bellissima intervista! *___*
    Possi essere sincera e dire che vorrei rubarle il lavoro?!

    RispondiElimina
  13. l'editor è un mestiere per me assai affascinante! e lo invidio!

    RispondiElimina
  14. Il lavoro dell'editor deve essere davvero bellissimo e già questo romanzo mi ispirava prima, ma sentire la passione che ci mette Giorgia nel parlarne lo rende ancora più speciale.

    RispondiElimina
  15. Oddio se è il suo romanzo preferito...allora è molto di più degli altri! Non cedo l'ora di leggerlo perché per ne la Armentrout è tipo una divinità ahahahahahaha ❤

    RispondiElimina
  16. Dire che questo'ultimo libro della Armentrout è il più bello tra tutti lascia senza parole. Se già i suoi precedenti ci hanno fatto innamorare di questa autrice, allora quando leggeremo anche questo cosa dovremmo fare? Strapparci i capelli? :O

    RispondiElimina
  17. Grazie per la bella intervista, è sempre molto interessante scoprire il "dietro le quinte" del mondo editoriale. Questo sembra un libro davvero imperdibile :)

    RispondiElimina
  18. Non ho mai letto una intervista a un editor, è stata davvero una bella novità!
    Il lavoro dell'editor non è facile, bisogna sapersi giostrare bene tra i desideri dello/a scrittore/rice e le aspettative dei lettori!
    L'editoria è un mondo che mi affascina tanto ♡
    La curiosità aumenta!
    Partecipo al blogtour e al Giveaway ;-)
    Lettori fissi: Rosy Palazzo
    Mail: rosy.palazzo1612@gmail.com
    Instagram: @ross_3193
    Facebook e Google +: Rosy Palazzo
    Non ho Twitter!
    Grazie infinite per la bellissima opportunità ♡
    Incrocio le dita!

    RispondiElimina
  19. Lavori interessanti e per niente facili..ci vuole molta passione...ma mi dispiace dissentire un po da Stefano ..molta fortuna..la crisi ha colpito anche li

    RispondiElimina
  20. Non posso immaginare quanto sia bello mettere mano ad un lavoro della Armentrout.. tanta invidia per entrambi! *-*

    RispondiElimina
  21. Molto interessante l'intervista a Giorgia Di Tolle, d'altronde, sono esseri umani e quando devono tradurre, alla fine è normale non riuscire a rimanere distaccati.
    Bella anche l'intervista a Stefano Rossetti.

    RispondiElimina
  22. Belle interviste finalmente un dietro le quinte non mi è mai capitato di leggere qualcosa di chi sta dietro la realizzazione di un libro ^_^

    RispondiElimina
  23. Bellissima intervista!! Non ne avevo mai letto una di un editor! Credo sia un sogno poter stare a contatto diretto con la Armentrout! :)

    RispondiElimina
  24. Molto interessante l'intervista ..Non ne avevo mai letto una di un editor<3 GRAZIE

    RispondiElimina
  25. Amo la Armentrout. Ho tutti i suoi libri. Tranne quelli di imminente uscita. Incrocio le dita 🌹💞

    RispondiElimina
  26. Quanto lavoro che c'è dietro un libro!! Cover e titolo poi sono fondamentali...

    RispondiElimina
  27. Belle interviste :) mi è piaciuta molto quella dell'editor, così ho scoperto il lavoro che c'è dietro alla pubblicazione di un libro ^^

    RispondiElimina
  28. Che tappa davvero interessante! Queste due interviste sono bellissime!
    Mi è piaciuto molto di più quella dell'editor e mi ha fatto tantissimo piacere scoprire il lavoro che ci sta dietro ad ogni romanzo. Non sapevo, ad esempio, che l'autrice ha voce in capitolo sul titolo e la cover.

    RispondiElimina
  29. Bellissimo librone bravissima scrittrice adoro la Armentrout

    RispondiElimina
  30. Sono pienamente d'accordo con l'editor quando dice che la Armentrout riesce a descrivere i sentimenti e le emozioni dei suoi protagonisti, non c'è cosa più vera!

    RispondiElimina
  31. Anche io vorrei fare un lavoro così sai quanti libri divorerei :-D apparte gli scherzi bella intervista sapere il dietro le quinte di un libro è qualcosa si affascinante

    RispondiElimina
  32. Ciao! Come ho detto nella prima tappa, mi scuso per il mio ritardo nel commentare le tappe del blog tour! Ho letto con molto piacere ogni post, ma non ho avuto tempo di commentare prima di ora! Spero mi perdonerete! Complimenti per l'intervista, è davvero interessante e ben fatta!! Adoro questa scrittrice e leggere queste curiosità sul lavoro che c'è dietro" ad un libro, me la fa amare ancora di più!!

    RispondiElimina
  33. Grazie all'editor per qualche notizia in più sulla Armentrout e sul dietro le quinte de libro...bellissima tappa

    RispondiElimina