martedì 14 giugno 2016

Recensione - Dimmi tre segreti di Julie Buxbaum

Titolo - Dimmi tre segreti
Autore - Julie Buxbaum
Editore - DeAgostini YA
Uscita - 10 Maggio 2016
Pagine - 384
Prezzo - 6,99 € ebook

E se la persona che ti conosce meglio al mondo fosse l’unica che non hai mai incontrato?

Jessie ha sedici anni e una vita da schifo. O almeno così le sembra il giorno in cui lascia Chicago per frequentare il liceo più snob di Los Angeles. Ma proprio quando le cose si mettono male, riceve una mail misteriosa. Una mail in cui Un Perfetto Sconosciuto si offre di aiutarla a orientarsi nella giungla della nuova scuola, mantenendo però l’anonimato. Jessie è perplessa: si tratta di uno scherzo di cattivo gusto o qualcuno vuole davvero darle una mano?
Il punto è che lei non è nelle condizioni di rifiutare un aiuto tanto generoso: sua madre è morta ormai da un paio di anni, e suo padre si è risposato, costringendola a trasferirsi dall’altra parte del Paese, in un posto che odia con un fratellastro che odia ancora di più.
Ecco perché Jessie non può fare altro che fidarsi: presto, Un Perfetto Sconosciuto diventa il suo migliore amico, e lei decide che è arrivato il momento di incontrarlo. Ma, si sa, ci sono segreti che è meglio non svelare mai…


GIUDIZIO PERSONALE:

Come la prendereste se al vostro primo giorno nella nuova scuola, vi arrivasse un email da parte di uno sconosciuto? Pensereste sia uno scherzo di pessimo gusto, non di certo un messaggio del Destino. Per Jessie Holmes quel messaggio è stato l'inizio di qualcosa di meraviglioso, una luce in mezzo a un periodo buio. E' normale essere diffidenti ma lei riesce a vedere questo sconosciuto come la salvezza, come primo amico nella nuova vita con suo padre, la sua matrigna e il suo fratellastro Theo. Quest'ultimo è stato uno dei personaggi che ho più apprezzato, all'inizio era un vero str**** ma più si va avanti con la storia più escono lati di questo adolescente gay che mi hanno intenerito. Si sa, ancora adesso non è facile per un omosessuale farsi accettare per quello che è ma lui ha la fortuna di avere genitori che lo sostengono comunque a differenza del suo orientamento sessuale. Lui e Jessie hanno delle cose in comune - entrambi con un genitore morto e non comprendono il matrimonio dei genitori rimasti in vita - e in loro si instaurerà un intesa bellissima in cui lui la difenderà anche dalle cattiverie che subisce a scuola.
Ma passiamo a parlare dei "pretendenti" o meglio i possibili ragazzi che si nascondono dietro il nick PS (perfetto sconosciuto). Abbiamo Ethan, ragazzo strambo e misterioso che veste sempre con la stessa maglietta di Batman e che si vocifera faccia uso di droghe; c'è Liam, il classico adolescente popolare che ama la musica e che ovviamente è fidanzato con una delle più belle della scuola - e anche tra le più str****; e infine Caleb, ragazzo carino che non fa che stare attaccato al cellulare quasi 24 ore al giorno (cosa normalissima di questi tempi e che trovo irritante). Per me è stato ovvio fin dall'inizio chi fosse di questi tre, l'autrice avrebbe dovuto rendere meno scontata la vera identità di PS ma a parte ciò questa lettura è stata magnifica, un misto di dolcezza e dolore che mi ha conquistata fin dalle prime pagine. La Buxmaum ha uno stile ironico che rende le parti drammatiche e tristi sopportabili e per niente pesanti. Una storia che parla della vita difficile di una comune liceale -tra bullismo, amicizia e amore-, della forza di andare avanti dopo gravi perdite e di...waffle.

 


e mezzo

Grazie mille alla DeA per la copia omaggio! <3


Nessun commento:

Posta un commento