martedì 22 marzo 2016

Blog Tour "La Rondine di Guadeloupe" - Intervista all'autrice


Buongiorno, carissimi! Vi do il benvenuto a questa nuova tappa del blog tour dedicato al romanzo storico di Ester Manzini: La rondine di Guadaloupe. Dopo la recensione fatta nel primo, in questo secondo appuntamento conosceremo l'autrice e qualcosina di più riguardo alla nascita del libro. A voi.

Titolo: La rondine di Guadeloupe
Autore: Ester Manzini
ISBN: 978-88-9312-029-6
Prossima uscita: 10 Febbraio
Genere: M/F
Collana: Storico
Pagine: 277
Formato: epub, mobi, pdf
Prezzo: 5,99 €

Guadeloupe, 1730.
La vita tranquilla dell’isola e della guarnigione militare viene sconvolta dall’arrivo di una persona dall’identità ambigua. Mac è alla ricerca di Donatien, l’uomo che ha rovinato la sua vita e che ha ucciso sua madre e sua sorella.
Per avere la sua vendetta, dovrà fare affidamento su Martin e gli altri uomini della guarnigione, con i quali scoprirà i loschi traffici di Donatien e il suo oscuro legame con il governatore Tremaine.
Tra inseguimenti, amori e botte da orbi, Mac potrà finalmente trovare la serenità e, forse, l’amore.

______________

INTERVISTA

TANY: Ciao Ester! Benvenuta nel mio angolino virtuale pieno di profumati (?) iris! Sono contenta di averti qui.
Prima domanda di rito: chi è Ester Manzini nella vita di tutti i giorni? 
ESTER: Ciao! Nella vita di tutti i giorni sono un’accozzaglia di cose diverse: una biologa con la passione per gli insetti e per tutto ciò che ha troppe zampe per essere definito altro se non “Oddio uccidilo ti prego!”; una lettrice compulsiva con un clamoroso debito di sonno e una pila di libri da leggere che minaccia di crollarmi addosso. Una nerd impunita con troppi interessi per il poco tempo libero che il lavoro di addetta stampa mi lascia. Un’apprendista gattara pazza che non si limita ai gatti ma si è portata in casa qualsiasi creatura, dai gechi ai ratti passando per polli e conigli. Una scrittrice – anche se mi sento sempre un po’ in ansia a definirmi così – e una blogger che oscilla tra l’entusiasmo irrefrenabile e la critica sarcastica. Sono un po’ tutto di questo e semplicemente me stessa, perché sono, tra le altre cose, troppo pigra per costruirmi un personaggio da interpretare.


TANY: Mac è una ragazza molto forte ma fragile al tempo stesso. Un personaggio da ammirare assolutamente, ti sei ispirata a qualcuno in particolare per crearlo?
ESTER: Mac mi si è presentata una notte mentre dormivo – è un fenomeno che mi capita spesso: storie o personaggi prendono forma nei sogni e non c’è modo di scacciarmeli dalla testa. Come me, anche lei è un “patchwork” di tante ispirazioni diverse: c’è un po’ del cinismo di Elizabeth Bennet ma niente della sua grazia, c’è il lato brutale e marinaresco di Annie Bonnie. Ha il desiderio di vendetta e la capacità di metterla in atto di Arya Stark e la perseveranza spietata di Lisbeth Salander. Ma è anche una buona amica come Hermione – con cui condivide il problema dei capelli crespi – e ha il furioso istinto di sopravvivenza di Ferro Maljinn, uno dei personaggi di Joe Abercrombie.
E in mezzo a tutto questo c’è anche una ragazzina testarda, manesca e sboccata. Qualcosa che conosco molto bene e che si avvicina al maschiaccio che ero quando avevo dodici anni!

TANY: Adoro il genere storico però mi chiedevo perché come ambientazione hai scelto Guadaloupe.
ESTER: Mi occorreva un’ambientazione esotica ma relativamente tranquilla: qualche piccola grana governativa ma nessuna guerra in atto. Non è stato semplicissimo trovare il setting adatto, ma alla fine Guadeloupe calzava a pennello: qualche instabilità politica, pochi problemi con le isole vicine… e un panorama spettacolare, che non guasta mai!

TANY: Tanto per far brillare gli occhi alle lettrici femminili, quali attori o modelli potrebbero impersonare i tre valorosi soldati? 
ESTER: Anche l’occhio vuole la sua parte!
Florent è biondo, con gli occhi azzurri e spaccone. Sa fin troppo bene di piacere alle donne e non ne ha mai fatto mistero. Me lo immagino una via di mezzo tra Jamie Campell Bower e Alex Pettyfer… ovviamente il tutto avvolto in una linda divisa da soldato!
Auguste, al contrario, non ha mai badato molto al proprio aspetto fisico se non per assicurarsi di essere marziale e impeccabile. Per lui ho in mente un’immagine molto precisa: Aidan Turner in Poldark. Quando l’ho visto per la prima volta è stata una vera folgorazione, era lui!
Per Martin la faccenda è un po’ più complicata, il che è un modo elegante per dire che ho passato ore della mia vita a riempire cartelle di immagini con prestavolto più o meno calzanti! Il più adatto alla fine è risultato il modello e fotografo haitiano Sidney Etienne, giusto con mezzo metro di capelli in meno.

TANY: Qual è il personaggio in cui ti rispecchi maggiormente? 
ESTER: Mi piacerebbe dire Mac, ma la verità è che, nonostante per certi versi ci somigliamo, il personaggio che sento più vicino è Jacqueline. Paladina delle cause perse, abituata a tirare avanti imperterrita anche quando tutto sembra remarle contro, a sentirsi fuori posto eppure a fare del proprio meglio per fare ciò che ci si aspetta da lei… per fortuna, a differenza sua, la mia vita affettiva è un po’ meno complicata! Mi piacerebbe avere anche un po’ della sua eleganza, ma non si può chiedere troppo.

TANY: Hai degli autori che stimi e a cui vorresti somigliare? 
ESTER: La lista è lunga; scrivo diversi generi e cerco di imparare in più possibile dai miei autori preferiti in ciascun ambito. Vorrei avere la costanza e lo stile fresco di Diana Gabaldon ma anche la capacità di creare trame avvincenti di Robin Hobb. Mi inchino all’ironia geniale di Terry Pratchett e alla delicatezza fiabesca di Neil Gaiman, ma mi entusiasmo per gli eccessi violenti di Alan D. Altieri e per la sensualità di Jacqueline Carey. E ogni volta che penso a questi modelli cui ispirarmi mi sento piccola e mi brillano gli occhi: sono felice di avere dei maestri che mi appassionano così tanto.

TANY: Possiamo già sapere i tuoi progetti futuri? Continuerai con il genere storico o ti avventurerai in qualcos'altro?
ESTER: Come dicevo prima mi piace dedicarmi a generi diversi; ho scritto fantasy e fantascienza, per poi tornare a concentrarmi sul genere storico con un romanzo ambientato nel nord del Piemonte – area da cui provengo – ai tempi di Ottaviano. Al momento partecipo al concorso IoScrittore, ma le idee da raccontare sono così tante che mi servirebbero giornate da quarantotto ore!

TANY: Grazie ancora, Ester! Ti auguro buona fortuna per il futuro e spero di leggere presto altri tuoi lavori.

_______________

REGOLE PER PARTECIPARE AL GIVEAWAY:

PREMIO IN PALIO - UNA COPIA DIGITALE DEL ROMANZO

1. Mettere “mi piace” alla pagina dell'autrice
2. Condividere l'evento sul vostro profilo, facendo attenzione che la privacy della condivisione sia impostata su “pubblica”.
3. Lasciare un commento nell'evento, scrivendo “Partecipo” e aggiungendo il link della condivisione.
_______________

CALENDARIO TAPPE:

#1 Tappa 15 MarzoLa Nuda Essenza Dei Libri -Presentazione e Recensione

#2 Tappa 22 MarzoMy Crea Bookish Kingdom - Intervista all'autrice

#3 Tappa 29 Marzo Leggere è Magia  - Presentazione dei Personaggi

#4 Tappa 5 Aprile: Libri e Sorrisi - Ambientazione del Romanzo

#5 Tappa 12 AprileLa Nuda Essenza Dei Libri - Booktrailer e Proclamazione del vincitore del Giveaway!


Nessun commento:

Posta un commento