martedì 9 febbraio 2016

Recensione - Mayan Blood di Theresa DaLayne


Mayan Blood
Theresa DaLayne
(Stone Legacy #1)
Editore: Limitless Publishing
Uscita: 29 Dicembre 2015
Genere: Fantasy, Paranormal romance, Young Adult

I loro imperi sono crollati, ma la loro mitologia continua a vivere…
Zanya Coreandero è una diciassettenne orfana con una sola amica e nessuna speranza di una vita normale. Affetta da ansietà e incubi notturni, nessuno crede che i suoi tagli e lividi siano causati da un'entità diabolica, e neanche da un brutale caso di autolesionismo. Con un istituto isolato come unica casa che abbia mai conosciuto -dove la colazione è una manciata di farmaci, le sessioni di psichiatria sono obbligatorie, e ogni sua mossa è controllata- il suo unico sollievo è la sua compagna di stanza dai capelli rossi di nome Tara, che è più simile a una sorellina che a una migliore amica. Il libero arbitrio è forte, ma il destino lo è di più... Quando Zanya viene rapita, incontra un gruppo di dotati discendenti Maya, ciascuno con una capacità unica. Passata da una naufraga senza nome alla sola speranza del genere umano, Zanya è costretta a prendere un'ardua decisione: legarsi con una pietra incantata e salvare l'umanità dalle crescenti forze degli Inferi, o guardare senza poter fare nulla mentre la Terra cade vittima di una nota divinità oscura dei suoi sogni. Questa volta, sta giocando sul serio. Un malvagio segreto si cela dietro ad un bel viso... Quando Arwan, un manipolatore del tempo dagli occhi scuri, dimostra interesse nella missione di Zanya, non è chiaro se la sua intenzione è quella di aiutare, o se è in un'incosciente missione per vendicarsi. Diffidente dall'innamorarsi di un altro ragazzo con grandi segreti e un passato corrotto, Zanya lotta per mantenere le distanze. Se solo il suo cuore le desse una scelta.

GIUDIZIO PERSONALE:

Ecco a voi un libro che pensavo non avrei mai letto. Per quale motivo? Vedete, fin dai tempi delle superiori non sono mai stata amante del popolo Maya. Mi piacciono i loro monumenti ma non mi sono mai interessata alle loro tradizioni e miti. Poi non so, è stata una specie di imprinting e ho finito per richiedere questo primo volume. Non me ne sono pentita e alla fine è risultata una lettura abbastanza piacevole.

Zanya è un orfana che viene cresciuta in un orfanotrofio per ragazzi che hanno "problemi". Non è di certo la casa che sognerebbe tutti, anzi, un vero incubo dove la sua unica consolazione è la sua carissima e unica amica Tara. Sono una coppia piuttosto assortita con la prima alle prese con incubi e ferite sul corpo che compaiono come per magia, e la seconda con un passato fatto di soprusi da parte dei fidanzati della madre. Un giorno, lei e la sua amica vengono portate via e si risvegliano in una villa favolosa. Il proprietario di quella casa altri non è che lo zio di Zanya, Renato, e sarà proprio lui insieme ad Hawa, Peter, Marzena e Arwan a far entrare la ragazza in un mondo dove i miti sono veri e loro tutti sono in realtà discendenti dei Maya con poteri sovrannaturali, i Riyata. L'unica ad essere una comune umana è Tara e nel prossimo volume andremo a capire meglio la sua situazione e verrà messa più in evidenza la sua "inadeguatezza", il sentirsi esclusa per il fatto di essere l'anello debole del team. Comunque Zanya non è una Riyata qualsiasi, è la Guardiana della Pietra e il suo compito e riprendersi la pietra magica che è stata rubata da un oscuro signore, lo stesso che ha occupato i suoi incubi per anni. Con l'aiuto di Tara, della sua nuova famiglia e di una vecchia fiamma, la protagonista subirà una crescita fino a prendere sempre più coscienza delle sue responsabilità e poteri.

Ammetto che all'inizio il personaggio di Zanya mi era risultato piuttosto noioso ma più la storia scorreva e più la ragazza acquisiva sicurezza in sè e faceva uscire parti più interessanti del suo carattere. Arwan, il caro Arwan, lui l'ho assolutamente adorato. Sarà che ho un debole per le anime tormentate e poi è circondato da un alone di mistero che me lo rende ancora più affascinante. L'attrazione tra loro è immediata ma da una parte la ragazza teme di soffrire di nuovo per amore e di conseguenza cerca di respingere questo sentimento che sta nascendo tra lei e il manipolatore del tempo. Per gli altri personaggi posso dire che mi sono piaciuti anche se li ho trovati piuttosto "infantili" a volte.

La storia di per sè non mi è dispiaciuta affatto anche se sono rimasta confusa nel leggere alcune scene. E' stata una lettura originale ricca di avventura e sentimenti che consiglio volentieri a chi vuole godersi un pò di mitologia maya con viaggi nel tempo, misteri, battaglie e amori profondi.

e mezzo

GRAZIE MILLE A NETGALLEY ED XPRESSO BOOK TOURS PER AVERMI OFFERTO UNA COPIA DI QUESTO TITOLO IN CAMBIO DI UN ONESTA OPINIONE.


My review in english HERE



2 commenti:

  1. Hey Tania! Buongiorno!

    I read your review via NetGalley first and thought, English must be her second language. Cool! I wonder what her first is? Then to find out it's Italian, which is super awesome! I'm Italian by heritage and have visited Italy twice.

    Thank you so much for reviewing Mayan Blood. I had a great time reading your thoughts. :) Books, 2 &3 are released, with book #4 coming on 2/23! Book #5 releases in April. Hope to read your amazing reviews on those books as well! <3

    -Theresa DaLayne

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow! Thank you so much, I'm so happy you enjoyed my review :3 I hope that my English translation has not done so disgusting. To make you understand that it is my second language, you noticed something :P Soon I procure me the other books of the series and you can feel certain that I will give you my opinion ;) Now I'm too curious to know how the story will proceed. See you soon and thanks again! <3

      Elimina