martedì 26 gennaio 2016

Recensione in anteprima - Borrowed Magic di Shari Lambert



Borrowed Magic  
Shari Lambert 
Data di uscita: 1 Febbraio 2016 
Genere: Fantasy, Young Adult

Dopo tre anni di assedio, Lord Kern, il mago oscuro, è morto. La magia ha lasciato Tredare, e la vita è quasi tornata alla normalità.
Per tutti eccetto Maren.
Prima dell'assedio, un attacco da parte di Lord Kern ha lasciato Maren vicina alla morte e con un frammento di magia seppellita dentro di lei. Ora, per motivi che Maren non riesce a comprendere, quella magia è stata innescata, dandole la capacità di "vedere" la verità: che il suo mondo non è altro che una facciata magica; e che l'eroe del regno non può essere per niente un eroe.
Ma questo dono della vista ha un costo elevato. Maren soffre in continuazione, e teme che la propria morte sia imminente. Inoltre, nessuno crede ai suoi sospetti che un altro Mago Oscuro sia comparso, e che Tredare può essere in pericolo quanto lo era quando Kern era vivo.
Con il futuro del paese nelle mani di un uomo che ha giurato vendetta contro il suo re, Maren deve convincere qualcun altro della verità. Sfortunatamente, la sola persona potente abbastanza da poterla aiutare è anche l'unico uomo di cui lei non può fidarsi; l'uomo che ha quasi sposato; l'uomo che l'ha abbandonata ed è sparito per tre anni: il figlio di Kern.
Mentre Tredare crolla intorno a loro, Maren deve convincerlo ad aiutarla - prima che il re venga ucciso dall'eroe che lui stesso venera; e prima che la magia che dà a Maren il dono della vista le tolga anche la vita.
(Trama tradotta da me, AngelTany)

GIUDIZIO PERSONALE:

Dire che mi è semplicemente piaciuto è riduttivo. Ok, forse sono un pò di parte visto che amo gli amori nati da amicizie di lunga data. Tuttavia mi è impossibile non evidenziare le pecche che mi sono risultate sgradite. A cominciare dal poco approfondimento di alcune cose, tutto è successo troppo in fretta e la maggior parte del libro è costituita dal dolore di Maren causato da Lord Kern (sotto false spoglie) e da Philip, l'uomo che ama. La sofferenza - sia fisica che mentale - e l'amore fanno da sovrane in questo romanzo e il lettore non può che sentirsi solidale con la protagonista e partecipe della storia.

Il libro inizia con la splendida notizia che il mago oscuro che assediava il regno di Tredare è morto. Ad ucciderlo sono stati due valorosi cavalieri: Lord Philip, l'uomo che è scomparso per circa tre anni dalla vita di Maren ma che continua ad amare, e Lord Tiege. Negli anni d'assedio, tutti hanno passato l'inferno ma in particolar modo lei. Maren, nel tentare di salvare il principe neonato da Lord Kern, è rimasta ferita e quasi vicina alla morte. Nonostante sia sopravvissuta, la ferita alla spalla continua a bruciarle e il rimpianto per non essere riuscita a salvare il piccolo ancora la tormenta. Non basta che abbia accanto amici meravigliosi come il re Daric e la regina Adare, la sua vita è segnata per sempre. E ad aumentare le sue pene è il ritorno dell'uomo che era vicina a sposare anni fa. Philip non si fida di lei ma i suoi sentimenti non sono mutati. Da quando ha scoperto di essere figlio di Lord Kern, ha il terrore di poter diventare come lui e ha cercato di allontanarsi dalle persone a lui care. Tuttavia Maren continua a credere in lui e alla sua bontà.
Peccato che lui non sia l'unico ad essere tornato. La pace non è veramente giunta e Lord Kern agisce indisturbato nel castello. Sarà Maren a scoprirlo grazie alla ferita che contiene un pizzico della magia del malvagio e che le permette di vedere la realtà. A quel punto, c'è solo una persona che potrebbe distruggerlo definitivamente ed è proprio suo figlio Philip. Il suo amore per la ragazza lo porterà a prendere la decisione di usare la magia che odia per raggiungere poi l'agognato finale.

Maren è una delle dame di compagnia della regina Adare, nonché sua più grande amica. E' una ragazza che ha sopportato le pene dell'inferno e che finirà per essere una pedina al centro di un gioco di vendetta e antichi rancori. Malgrado il cuore spezzato e i continui tormenti è riuscita ad andare avanti. Userà ogni istante della sua vita consumata dalla magia della sua spalla per cercare di liberare il regno dal mago oscuro. E' un personaggio tosto ma anche piuttosto fragile, sopratutto quando c'è di mezzo Philip. Quest'ultimo mi ha fatto venire gli occhi a cuoricino. A tratti mi ha fatto venire una voglia di prenderlo a schiaffi ma la maggior parte delle volte avrei voluto baciarlo. Ama la ragazza da sempre ma delle incomprensioni li hanno separati. Il pensiero che avesse per metà il sangue di Kern lo faceva impazzire e temeva che la somiglianza con lui non fosse solo fisica. Direi una paura più che legittima ma non ho gradito molto quando faceva di proposito il cascamorto con le altre dame per ferire Maren. La poveretta soffriva già abbastanza senza che ci si mettesse lui. Però c'è da dire che ci sono scene in cui le sue parole d'amore lo aiutano a farsi perdonare. Parole da batticuore e che farebbero sospirare qualsiasi fanciulla.

Mi è piaciuto lo stile della Lambert e come ha caratterizzato i personaggi. Non ho gradito solo la velocità supersonica con cui sono avvenute scene importanti e che potevano essere di più impatto al lettore. Per il resto me ne sono innamorata e spero nel profondo di leggere anche un piccolo sequel (magari sul matrimonio e la nascita dei figli di Philip e Maren :3) oltre che il prequel di questa storia meravigliosa dove la magia dell'amore è più forte che mai.

e mezzo

Grazie di cuore a Xpresso Book Tours per la copia omaggio in cambio di un'onesta opinione.

The review in english HERE


Nessun commento:

Posta un commento