domenica 27 dicembre 2015

Recensione - Un Natale per ricominciare di Eva Palumbo

Titolo: Un Natale per ricominciare
Autore: Eva Palumbo
ISBN: Edizione Ebook 978-88-9312-012-8
Uscita: 30 novembre 2015
Lunghezza: 99
Collana: Pink
Genere: M/F
Formato: pdf, epub, mobi

Amy, una libraia di Londra reduce da una terribile esperienza che l'ha portata a rivoluzionare completamente la sua vita, incontra per caso Justin, un famoso attore di Hollywood, in crisi professionale e alla ricerca di una strada per riprendere in mano la sua esistenza.
Nella magica atmosfera di una parte di Londra poco turistica, vestita a festa per l'imminente Natale, un forte sentimento nasce tra loro, ma Amy è dubbiosa, diffidente, teme la grande differenza tra i loro due mondi, vede poche prospettive per una loro relazione, e soprattutto è spaventata di soffrire ancora come in passato. Ha paura di aprire di nuovo il suo cuore all'amore, perciò, quando Justin le confessa di essersi innamorato di lei e le chiede di seguirlo negli Stati Uniti, Amy rinuncia a questa nuova possibilità che la vita sembra offrirle.
Sembra tutto finito tra loro, ma l'amore e il desiderio sono più forti della lontananza e delle differenze. Riuscirà Amy a superare la sua paura di innamorarsi di nuovo? Riuscirà a rimettere ancora tutto in gioco, per lasciarsi alle spalle il suo passato e ricominciare?


GIUDIZIO PERSONALE:

Alla fine i buoni propositi di leggere letture natalizie prima di natale sono andati a buon fine. Anche se avevo pensato di rileggere dei classici, questa è stata un'ottima alternativa. Dolce, breve e toccante, "Un Natale per ricominciare" è una storia da leggere assolutamente in questo periodo magico. La trama è scontata e già trattata milioni di volte nei romance ma lo stile della Palumbo è piacevole e ben scorrevole senza intoppi. Ci sono delle ripetizioni ma ciò non mi ha di certo scoraggiato nella lettura e ho seguito con vero piacere le vicende di Amy.

Amy Clark è una ragazza semplice che è stata in grado di avverare il suo sogno: aprire una libreria tutta sua. Era destinata a succedere al padre avvocato ma dopo la morte del suo fidanzato, la ragazza subisce un cambiamento e capisce che la vita è troppo breve per sprecarla. Così nasce la libreria "La strada dei mattoni gialli", nome preso dal Mago di Oz. Il libro è pieno di riferimenti a quella fiaba che è per l'appunto la preferita di Amy.
«Perché gli hai dato quel nome?» biascicò Justin masticando. «Dio, questa pizza è davvero buonissima!»   «“La strada di mattoni gialli” è quella che porta Dorothy e i suoi amici...»   «... fino al castello del mago di Oz, lo so,» mi interruppe mentre si puliva le labbra dal sugo della pizza. «Ti ho chiesto perché gliel’hai dato,non cosa significa. Dov’è il tuo castello del mago? Che cosa stai cercando andandoci?»   Lo guardai, ammutolita. Con estrema naturalezza, mi stava facendo delle domande intime e importanti, mentre strappava bocconi dalla sua fetta di pizza e mi guardava, sinceramente interessato alla mia risposta.   Quando si era presentata la necessità di scegliere il nome da dare alla mia libreria, l’anno precedente, ci avevo pensato su un sacco e, dopo un po’, l’illuminazione mi era arrivata mentre riguardavo in TV il vecchio film con Judy Garland. Adoravo il libro sin da bambina, e l’immagine della lunga strada di mattoni gialli che Dorothy comincia a seguire per arrivare dal Mago di Oz e poter ritornare a casa mi aveva colpito al petto come un pugno.   In quel momento, raggomitolata sul divano nella mia nuova casetta a Richmond, in cui mi ero trasferita pochi mesi prima, mi ero sentita proprio come Dorothy: sola, spaventata e desiderosa di un aiuto, di un consiglio,per poter ritrovare la via.   Nel film, la strada di mattoni gialli è il modo per arrivare alla città di smeraldo, al magnifico mago di Oz, alle risposte che servono a Dorothy.   Lungo la strada di mattoni gialli, la protagonista incontra nuovi amici, che ritrovano il cuore, il cervello, il coraggio...   Non avrei potuto chiamare la mia libreria in nessun altro modo, era il nome che significava tutto: la mia paura, il mio dolore, le mie speranze...
In fuga dalle sue fan. l'attore Justin Donovan si va a nascondere proprio nella libreria della protagonista e dopo l'iniziale fraintendimento, i due cominciano a passare del tempo insieme.
Svilupperanno un legame sempre più solido e gratificante che porterà l'attore a rivalutare la sua vita e a dichiarare infine i suoi sentimenti. La reazione di Amy non sarà affatto buona, anzi. La paura di soffrire di nuovo la bloccherà e potrebbe farle perdere la possibilità di essere felice.

«E il tuo cuore?»   «Cosa?» Sbattei le palpebre, stupita.   «Sei ancora come il boscaiolo di latta, in cerca del tuo cuore? O sei il leone nella foresta tenebrosa, in cerca del suo coraggio?»   Lo guardai, rabbrividendo.  [...]«Perché? Perché non vuoi parlare di questa cosa con me? Voglio sapere di più su di te. Voglio conoscerti, Amy Clark. Voglio passare del tempo con te.»   «Perché?» sbottai esasperata, infilando la chiave nella serratura e armeggiando per aprire.   «Perché, per la prima volta dopo anni, ho incontrato una persona a cui, forse, posso parlare senza recitare! Senza essere qualcun altro!» Lui alzò la voce.   Lo guardai stupefatta. «Stai dicendo delle assurdità. Justin...»   «Con te, forse, posso parlare di quello che voglio davvero. O di quello che detesto. Forse, ho incontrato una persona che non sa chi sono e soprattutto non pretende nemmeno di saperlo. Per la prima volta nella mia intera vita!»

Questa piccola storia parla di sogni, rinascita e amore. Sia Amy che Justin stando a contatto tra loro subiranno dei cambiamenti e si ricrederanno sulle priorità della vita. L'uomo ha trovato finalmente una persona con cui può essere semplicemente Justin e non il famoso Justin Donovan e nemmeno il personaggio di turno che deve interpretare. Amy guarda l'uomo, non l'attore. Ma proprio quando la felicità sembra tanto vicina, i timori di Amy si fanno più vivi che mai e tentano di allontanarla da lui e dal loro possibile futuro insieme. Dovrà rischiare e vedere che un nuovo inizio è dietro l'angolo. La sua strada di mattoni gialli la attende e gli donerà un nuovo cuore per amare di nuovo e il coraggio per ricominciare a vivere davvero.

Grazie mille alla Triskell per la copia omaggio! <3


6 commenti:

  1. Sembra una storia molto carina anche se, in effetti, un po' già sentita. Mi incuriosisce il fatto che la protagonista ami il Mago di Oz perché anche io l'adoro!
    -Aranel

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, ciò che impreziosisce il romanzo sono proprio i riferimenti al Mago di Oz :) Ormai l'originalità è andata a morire e anche se le trame sembrano tutte uguali ormai, gli stili degli scrittori sono diversi per fortuna.

      Elimina
  2. Grazie per questa bellissima recensione alla mia novella!
    Sono felice che la storia di Amy e Justin riesca a regalare una piccola emozione in più, in questo periodo di festa.
    Auguri a tutti per un nuovo anno splendido.
    Eva

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Eva! E tanti auguri di buon anno anche a te! <3

      Elimina
  3. Sembra molto carina come storia, da leggere in questo periodo!

    RispondiElimina