giovedì 26 novembre 2015

Recensione - Una fresca brezza di Bonny B.


TITOLO: Una fresca brezza
AUTORE: Bonny B.
ISBN: 9788893152341
PREZZO EBOOK: 0,99 €
PAGINE: 227
EDITORE: self-published
GENERE: new adult
FORMATO: ebook
DATA DI USCITA: 23 settembre 2015
LINK AMAZON
http://www.amazon.it/Una-fresca-brezza-Bonny-B-ebook/dp/B015P966E4/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1443518545&sr=8-1&keywords=una+fresca+brezza


Sofia ha solo ventun anni, ma è diventata donna troppo in fretta. Dopo la morte improvvisa dei genitori si è presa cura del fratello Fabio. Il loro legame è intenso e il sentimento che li unisce va oltre il semplice amore fraterno. Il dolore li ha cambiati e andare avanti non è semplice. Sofia lo sa molto bene; ma per amore di Fabio, alla vigilia della partenza per una vacanza a Sorrento, si lascerà strappare una promessa: mettere in pausa il passato, fidanzato storico compreso, fino al loro rientro. Riuscirà la ragazza a mantenere la parola data?


GIUDIZIO PERSONALE:

E' bizzarro come avendo ventitre anni non capisca gli impicci amorosi degli new adult. A volte mi sembrano meno complicati gli adolescenti XD Questo libro mi ha conquistata e a tratti commosso ma per quanto riguarda la maggior parte delle scene amorose, mi ha fatto penare (in senso buono). Ho avuto anche sentimenti contrastanti per il personaggio di Manolo che a momenti si comporta da vero str**** e altri è la persona più dolce e romantica del mondo. Mi sono fatta spesso la domanda alla Amleto: Prenderlo a schiaffi o no, questo è il dilemma.

Dopo aver stretto tra le braccia Fabio, nonna Piera viene ad
abbracciare anche me, mi stringe forte sovrastandomi con la sua
stazza.
«Lasciati andare e prenditi quello che la vita ti offre e,
soprattutto, non negare a nessuno quello che tu hai da offrire:
qualsiasi cosa succeda io ti voglio bene e questo non cambierà» mi

sussurra in un orecchio, non vuole farsi sentire dagli altri.

Sofia e Fabio O'Donnel sono due ragazzi italo-irlandesi molto legati e protettivi l'un l'altro. Prima di andare in vacanza, Fabio fa promettere alla sorella di prendersi una pausa dal suo fidanzato e di divertirsi poiché dopo la perdita dei genitori in un incidente d'auto, la ragazza sembra aver perso il sorriso di una volta. Andranno a convivere durante l'estate con i fratelli Rota, Manolo e le gemelle India e Alaska. 
Fabio e Alaska andranno a formare una coppia tenerissima mentre per Sofia e Manolo sarà più complicato. Lei è già fidanzata ma non riesce a far a meno di sentirsi attratta da Manolo e innamorarsene sul serio. Nei primi giorni, sembra che non riescano a sopportarsi ma tra rivelazioni e provocazioni ricche di malizia, arriveranno a un punto di stallo. 

«Sofia e Fabio O'Donnel. Mi fa ridere l'accostamento dei nomi
italiani con il cognome irlandese, è strano!» mi sbeffeggia India.
Le faccio la linguaccia. «Non è che il tuo nome e quello di tua
sorella siano proprio così comuni.»
«In effetti, non posso darti torto.»
«Com'è che a lui invece è capitato un nome più ordinario?»
chiedo a India, indicando col capo Manolo. 
India alza le spalle e scuote la testa. «Non ne ho idea.» 
«In realtà, il mio nome doveva essere Argentina.»
Ci voltiamo di scatto verso… Argentina... mmm… Manolo.
«Un po' troppo femminile, non trovi?» Sto facendo un'immensa fatica
per non scoppiargli a ridere in faccia, mentre India, senza farsi
troppi scrupoli, inizia a sghignazzare chiassosamente.
«Fino al momento della nascita, i mie genitori erano convinti fossi
una femmina.» 
«Hanno scelto di non farselo dire durante l'ecografia?» chiedo. Non
sarebbero stati i primi a farlo. Immagino sia una sorpresa

fantastica, ma sinceramente dubito che sarei in grado di aspettare.
«No, in realtà proprio durante l'ecografia avevano detto loro che
ero una femminuccia. Quando hanno scoperto l'errore, mio padre ha
approfittato della spossatezza di mia madre per scegliere un nome di
cui non mi sarei vergognato per il resto dei miei giorni. Manolo è
un nome spagnolo, gli è sembrato un buon compromesso.»
«Non ti si vedeva il pistolino?» Non resisto alla tentazione di
prenderlo in giro e inizio a ridere sguaiata, proprio come ha fatto
India un attimo prima, mentre ora in realtà, rossa in viso per
l'imbarazzo, sta cercando di seppellirsi viva sotto una montagna di
cuscini.
«Date le ragguardevoli dimensioni, hanno sempre pensato si trattasse
di un braccio» replica Manolo facendo un po' lo spaccone.
«Io di ragguardevole al momento vedo solo il tuo ego!» ribatto
provocatoria, anche se in realtà, grazie agli strusciamenti degli
ultimi giorni, qualcosa di ragguardevole penso proprio di
averlo percepito: ovviamente, non lo ammetterò mai!
«Non stai guardando nel posto giusto» alza un sopracciglio, molto,
molto, molto maliziosamente, allungandosi nella mia direzione. Mi
scosto, ma il poggiolo del divano mi blocca, sono in trappola. Mi
mordo il labbro nel tentativo disperato di celare, alla vista di
Manolo, quel sorriso traditore che si fa largo sulla mia bocca.
«Voglio morire.» Il lamento di India riporta entrambi alla realtà.

Sofia è una ragazza come tante che possiede una grande forza d'animo. E' premurosa e leale ma anche dedita al sacrificio. Manolo sembra avere un carattere piuttosto lunatico ma quando non si comporta da idiota presuntuoso ha il suo fascino che più di una volta mi ha suscitato un vero batticuore. Lui non vuole essere solo un'avventura estiva per lei, non vuole essere la sua fresca brezza ma un vero e proprio tornado che la scombussoli per tutta la vita. 
Fabio è un'adolescente dolce, gentile e strafottente , un fratello che vorremmo avere tutte. E che dire delle diverse gemelle India e Alaska? Sono identiche d'aspetto ma di carattere proprio no. La prima ha un bel caratterino deciso e irruento mentre l'altra è più docile e timida. 
Poi ci sono altri personaggi che hanno la loro importanza nella storia ma che farei notte ad elencarveli con i pregi e i difetti XD 

«Tu per me sei molto più di una storiella estiva, vorrei che per te
fosse lo stesso.»
Lo sei. Desidero avere il coraggio di rispondergli, ma è la
codarda che c'è in me che prende il sopravvento. «Tu sei una fresca
brezza. Hai presente quando in piena estate il caldo si fa opprimente
e il sudore cola in piccole gocce bagnandoti la pelle?» Annuisce
confuso. «Ecco, tu sei quel refolo di aria fresca che ti avvolge
rigenerandoti. Ti dà la forza per continuare quando ne hai più
bisogno, ma purtroppo è passeggero. Quando l'effetto svanisce,
scopri che il caldo non se n'è mai andato, anzi è sempre stato lì,
ad attendere, più potente che mai.»
I suoi occhi si socchiudono, mostrandomi la loro sofferenza. «Mi
stai uccidendo.»

«Lo sto facendo anche a me stessa.»

La loro estate trascorre tra divertimento, amicizia e amore. Un estate che porterà delle vere rivoluzioni e crescite. Una storia dal gusto agrodolce che tocca il cuore. Bonny si è messa in gioco per la prima volta come scrittrice e sapete come si dice "chi ben comincia è a metà dell'opera". Questo libro è un ottimo esordio e le auguro di migliorare sempre di più.

Grazie mille all'autrice per avermi fatto dono della sua creatura <3


2 commenti: