venerdì 20 novembre 2015

Hot Shade di Tamara Lush

Ma guardate cosa ho scoperto grazie alla mia carissima amica e collega blogger Marianna. Questo che sto per segnalarvi è un romance suspence piuttosto bollente ma quello lo noterete dall'estratto che vi farò leggere qui sotto. Se volete conoscere di più qualcosa sull'autrice Tamara Lush potete andare nel blog di Marianna QUI dove c'è una breve intervista. Purtroppo questo libro è ancora inedito in Italia ma speriamo con tutto il cuore che venga tradotto prima o poi. Nel frattempo si ringrazia sempre Mari per la traduzione della trama e dell'estratto. <3



Titolo: Hot shade
Autore: Tamara Lush
Data di uscita: 30 settembre 2015
Casa editrice: Boroughs Publishing
Lingua: inglese
Pagine: 272
Potete acquistarlo su amazon.it in formato ebook e cartaceo → http://www.amazon.it/Hot-Shade-English-Tamara-Lush-ebook/dp/B0141SWOF0/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1447947831&sr=8-1&keywords=hot+shade


Il romanticismo è l'ultima cosa nella mente di Skylar Shaw quando si trova a dover scrivere di un incidente aereo su una spiaggia della Florida. La sua miglior fonte sembra essere un misterioso uomo italiano; ma lui è decisamente fuori portata se non si considera l'elettrizzante attrazione che i due provano uno verso l'altra... Skylar sa davvero poco, ma quell'incidente è solo l'inizio.

Luca Rossi sta nascondendo un grande segreto: anche lui è un giornalista, e il suo anonimo articolo sulla mafia ha distrutto il suo mondo. Adesso, dopo due anni passati in solitudine correndo qua e là, lui farebbe qualsiasi cosa per possedere questa vulnerabile bellezza americana. Ma Skylar è implacabile come la luce della Florida; e la situazione si infiamma quando lei si trova a dover scrivere su un macabro omicidio nella palude.

Presto notti erotiche si trasformeranno in giorni pericolosi e nessun posto sarà al sicuro dalle fiamme...

Estratto
"Bene" mormorò lui, portando l'altra sua mano lontano dai suoi capelli "E che cosa se facessi così?" Gentilmente la piegò in avanti così che lei fosse a carponi e poi la toccò e fece scivolare le sue dita nella sua umidità, muovendole a cerchio sul suo clitoride. La sensazione delle sue dita che lavoravano con un lento ritmo di entrambi i posti la facevano piangere dolcemente per l'intensità. Lei spinse i suoi fianchi contro le mani di lui e ondeggiò."Oh Luca" sussurrò lei.Il temporale era dappertutto adesso, forte ed insistente. Lei non era sicura se l'elettricità che era nell'aria venisse dall'atmosfera o da loro. Luca le sussurrò qualcosa in italiano per poi cambiare lingua."Sei così bagnata."La sua voce era rauca, e lei inarcò la schiena, desiderando di più. Lei era umida e morbida dappertutto. Per un agghiacciante istante lei pensò a James e a quando lui le aveva detto che era troppo scivolosa."Sono troppo bagnata?" Chiese sentendosi cosciente.Luca si fermò e la sollevò. La fece voltare di scatto verso di lui e piantò un lungo bacio sulle sue labbra. "Sky no. Non chiedermelo mai più un'altra volta. Non sarai mai troppo bagnata per me.""Continuerai a toccarmi?""Credo che la domanda giusta sia, sarò in grado di smettere di toccarti?"Lei fece scivolare le mutandine lungo le sue gambe. Un basso ringhio emerse dalla gola di Luca e lui si sdraiò su di lei, la sua pelle calda ed esigente. Lui abbassò i suoi fianchi su quelli di lei è l'unica cosa che adesso li separava era il tessuto della sua biancheria. Lei si nutrì dalle sue labbra, succhiò la sua lingua. Eppure lei voleva aspettare, voleva prolungare la penetrazione."Sdraiati vicino a me e toccami di nuovo." Sussurrò.Lui ubbidì, facendo scorrere il suo naso giù lungo la sua ha via e premendo la sua bocca aperta sulla sua mandibola, mentre la sua mano andava hm mezzo alle sue gambe. Le sue dura scivolarono sul suo liscio e bagnato calore che si apriva sotto l'attaccatura dei peli. Due dita entrarono in lei, e la ragazza mugolò di piacere per la deliziosa sensazione. Apri le gambe ancora di più in risposta e lui rabbrividì nel suo orecchio.I fulmini brillarono, illuminando la stanza e i loro corpi con brevi fasci bianchi. Venne la pioggia, scese forte e insistente sul tetto della casa."Questo è... questo è perfetto" disse lei, sentendosi come se gli stesse svelando un segreto profondo.Le venne quasi da piangere per l'intensità perché si sentiva così vicina a lui e sapeva che questo momento era fugace e impossibile da rivivere. Grazie al cielo era buio, perché i suoi occhi si riempirono di lacrime e rabbrividì. Questo era diverso, speciale.E forse non sarebbe più accaduto.


TRAMA ED ESTRATTO TRADOTTI DA MARIANNA DEL BLOG "BOOKMARKS ARE READER'S BEST FRIENDS". SE CONDIVIDETE, CITATE LA FONTE.


L'autore


Tamara Lush è una giornalista vincitrice di premi che ha iniziato a scrivere alla scuola elementare, con storie ispirate a I predatori dell'arca perduta. Dopo essersi laureata all'Emerson College di Boston ha iniziato la sua carriera di reporter in un piccolo giornale settimanale nel Massachusetts. I suoi lavori sono apparsi su The village voice, People magazine, The St. Petersburg Times, The Boston Globe, USA Today e Associated Press.
Quando Tamara non scrive o legge, fa yoga, cucina con il suo marito italiano o insegue i suoi cani sulla spiaggia delle coste della Florida. Ama interagire con i suoi lettori sui vari social media.
Seguitela sul suo Sito web, su Goodreads, Twitter e Facebook!


INOLTRE...

Stavo dimenticando una cosa XD Ebbene l'autrice è stata talmente gentile da dare la possibilità a uno di noi lettori italiani di vincere una copia del suo libro (in lingua originale, voglio ricordarvi). Avete tempo fino al 24 Novembre. Basta che andate su Goodreads in questo LINK e cliccate ENTER GIVEAWAY. Una volta compilati i dati e dato il via, incrociate le dita. Auguro buona fortuna a tutti! <3


Nessun commento:

Posta un commento