sabato 19 settembre 2015

Recensione - The Queen of the Tearling di Erika Johansen


Autore - Erika Johansen
Serie - The Queen of the Tearling #1
Editore - Multiplayer.it Edizioni    
Uscita - 9 Luglio 2015

Prezzo - 19,00 € cartaceo


Il giorno del suo diciannovesimo compleanno la principessa Kelsea Raleigh Glynn, cresciuta in esilio, intraprende un pericoloso viaggio alla volta del castello in cui è nata per riprendersi il trono che le spetta di diritto. Kelsea è una ragazza determinata che adora leggere e imparare e che somiglia ben poco a sua madre, la fatua e frivola regina Elyssa. Kelsea sarà pure inesperta, ma non è indifesa: al collo porta lo zaffiro di Tearling, un gioiello dagli immensi poteri magici, ed è accompagnata dalla Guardia della Regina, un gruppo scelto di coraggiosi cavalieri guidato dall’enigmatico e fedele Lazarus.
Kelsea avrà bisogno di tutti loro per sopravvivere alla cabala di nemici che cercherà di impedire la sua incoronazione con ogni mezzo, da sicari dai mantelli cremisi a tremendi incantesimi di sangue.
Nonostante il suo sangue reale, Kelsea è ancora una giovane piena di insicurezze, una bambina chiamata a guidare un popolo e un regno dei quali non sa praticamente nulla. Quello che scoprirà nella capitale, però, cambierà tutto, mettendola di fronte a orrori inimmaginabili. Sarà un gesto semplice quanto audace a gettare il regno nel caos, scatenando la vendetta della tirannica sovrana della vicina Mortmesne: la Regina Rossa, una strega posseduta dalla magia oscura. Kelsea dovrà scoprire di chi fidarsi tra i suoi servitori, i nobili di corte e le sue stesse guardie del corpo.
La sua missione per salvare il regno e compiere il suo destino è appena cominciata: Kelsea dovrà affrontare un viaggio alla scoperta di sé stessa e una prova del fuoco che la faranno diventare una leggenda… se solo riuscirà a sopravvivere.


GIUDIZIO PERSONALE:

E' da settimane che avrei voluto fare questa recensione ma per un motivo e un'altro sono riuscita solo ora. Cosa posso dire di questo fantasy che ha fatto scalpore? Avevo addocchiato The Queen of Tearling grazie alla notizia che una delle mie attrici preferite, Emma Watson (la nostra cara Hermione Grainger), avrebbe fatto la parte della protagonista nella rivisitazione cinematografica del libro. Mi incuriosiva, certo, ma poi sono passati i mesi e me n'ero proprio dimenticata. Finché una mia amica che collabora con la casa editrice Multiplayer.it Edizioni mi ha fatto presente che avrebbero pubblicato TQOT da noi con tanto di rilegatura speciale contenente varie illustrazioni e la mappa del mondo creato dalla Johansen. Ne sono stata felicissima e quando è arrivato il mio ordine amazon, ho avuto gli occhi a cuoricini. Il cartaceo è caro (io l'ho preso con uno sconto) ma c'è anche da dire che il formato merita ogni singolo centesimo. Amo i libri in generale ma con le illustrazioni è tutta un'altra cosa :3

Tuttavia ci sono dei "ma". Andrò controcorrente ma la storia non mi ha catturato del tutto. E' molto carina ed emozionante ma è mancato qualcosa che poteva farmi innamorare sul serio di questo libro. E in più ci sono cose che non ho gradito come le solita solfa di lei che è bruttina, non le importa ma comunque invidia le persone belle... insomma queste ripetizioni e contraddizioni mi hanno urtato. Per il resto, ho trovato ciò che ho visto in molti fantasy. Badate bene, non sto scartando il libro però non posso neanche dire che sia stata una lettura stupenda (escludendo il piacere nel vedere le illustrazioni e la mappa).

Kelsea è cresciuta in esilio insieme ai signori Glynn, da cui prenderà il cognome dopo l'ascesa al trono. Deve molto a loro: le hanno insegnato molte cose e l'hanno preparata per il suo futuro compito di Regina di Tearling. La ragazza è l'esatto opposto di sua madre, la frivola e viziata Elyssa che per giunta ha regnato in maniera orrenda, mentre di suo padre non si sa proprio nulla (l'avrà portata la cicogna .-.). Appena diciannovenne, vengono a prenderla i Cavalieri della Regina per scortarla in quella che sarà la sua nuova dimora, il Fortezza, e anche dove prenderà in mano il suo Destino. Durante il viaggio per la Fortezza, conoscerà meglio gli uomini che la accompagnano, sopratutto il forte e tenebroso Lazarus, detto Mazza Chiodata, e farà la conoscenza anche dei ribelli e il loro capo, Fetch. Molti personaggi misteriosi di cui si sa poco e che possono essere la salvezza o la fine di Kelsea.
Molti segreti e intrighi si annodano intorno a lei e una volta che avrà preso il suo posto sul Trono, dovrà imparare a non fidarsi di nessuno e a rendere il regno un posto migliore per i suoi abitanti. Come se non bastasse, una presenza oscura minaccia il suo popolo e lei, la Regina Rossa, di cui non si conosce la vera identità ma solo il suo desiderio di conquistare il Tearling ad ogni costo.

Come ho detto, non mi ha convinto totalmente ma è stato comunque piacevole per la maggior parte. Apprezzo il genere fantasy in tutte le sue forme e leggendo la parte dietro del libro, ero preparata a leggere un mix di Hunger Games e Game of Thrones, con cui non ho trovato molte somiglianze nè l'una nell'altra alla fine. Massimo per il genere distopico e per gli intrighi contorti. In conclusione dico che l'edizione speciale del cartaceo mi ha fatto sognare ma per la storia avrei preferito qualcosa di leggermente meglio.

e mezzo


3 commenti:

  1. Sono pienamente d'accordo con te, l'edizione di quest'estate è stupenda, ma la storia non è granchè...o meglio, io ho trovato troppo lunghi i primi capitoli, con troppe descrizioni e poca azione. Quando ha iniziato a farsi interessante e un po' più vivace è finito, lasciandomi un po' infastidita al pensiero che essenzialmente non è successo nulla di che in questo primo volume...spero che la storia continui in modo un po' più entusiasmante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto! Capitoli troppo lunghi, troppe descrizioni e niente fatti. È stata una lettura pesante e mi aspettavo qualcosa di meglio, speriamo in un seguito migliore.

      Elimina
  2. Hellooo *^*
    Io personalmente ho adorato questo libro (se vuoi leggere la mia recensione la trovi qui c: ) e sono felicissima di averlo letto. Un fantasy che, finalmente, ha tutti quegli elementi degli high fantasy da noi appassionati del genere tanto amati :3
    Una nota di merito va a Fetch, il mio amorino (?) ahah
    L'unica pecca è che secondo me avrebbero potuto esserci più spiegazioni su come si sia arrivato a un tale ritardo tecnologico nel futuro... Bah! Spero che i dubbi si rivolvano negli altri due libri...
    Bella recensione <3
    Rainy

    RispondiElimina