domenica 20 settembre 2015

Recensione - Dog Crazy di Meg Donohue


Autore -  Meg Donohue
Uscita - 7 Luglio 2015 
Prezzo - 14,90 €
ISBN - 9788869050350

 Specializzata nell'assistenza a chi deve affrontare il lutto per la perdita di un amico a quattro zampe, Maggie Brennan usa un mix di empatia, intuizione e humor per aiutare i suoi pazienti. È molto brava nel suo lavoro, ha un dono speciale nel guidare gli altri attraverso situazioni difficili, ma la stessa cosa non si può certo dire per lei, che deve ancora imparare a gestire la sua paura per le novità. Tutto cambia quando un giorno si presenta nel suo ufficio una donna che sostiene che il suo cane non è morto, ma è stato rubato. Partita alla ricerca dell'animale per le strade di San Francisco, Maggie si trova coinvolta in una storia misteriosa che la costringerà ad affrontare le sue paure più profonde e ad aprire il suo cuore a un nuovo amore.



GIUDIZIO PERSONALE:

Sapete una cosa? Mi sono innamorata della copertina prima ancora di leggere il libro. Amo i cani e finora ciò che ho letto con anche solo un accenno del caro amico a quattro zampe mi ha sempre riempito l'animo di tenerezza. Per il momento ne ho avuti due di cani e so cosa si prova a perderli per sempre. Non puoi fare a meno di affezionarti e senza accorgertene, dal primo sguardo, si va a creare un legame molto solido come se fosse un fratello, un figlio o un nipote. Occupa un pezzo del tuo cuore che si spezza alla sua morte. Il cane è un caro amico che ti resta accanto senza chiedere mai niente in cambio tranne il tuo affetto. Per questo li amo ed è per questo che comprendo la protagonista del libro e i suoi pazienti. 
Il lavoro di Maggie Brennan è aiutare la gente a superare i lutti dei loro amici animali. Riesce a curare i loro cuori spezzati ma chi può curare il suo, devastato dalla perdita del caro Toby? 
Questa storia è un viaggio nella mente di coloro che amano e perdono il loro amico più fedele. Parla di dolore, di affetto sincero e disinteressato, di rinascita.
E' stato un tripudio di emozioni. Il mio stato d'animo è passato dalla tristezza all'amore, dal dolore alla tenerezza in men che non si dica. 
La Donohue ha spiegato in maniera superba il legame tra l'uomo e il suo animale con tutto ciò che ne deriva. C'è tanto calore quanto il freddo che si sente non appena questo legame si spezza a causa della morte. Ma non si spezza del tutto, rimangono i ricordi che ci accompagnano per il resto dei nostri giorni.

  Grazie mille alla Harlequin per avermi offerto una copia omaggio <3


5 commenti:

  1. che bella la tua recensione, non ho letto questo libro ma anche io amo gli animali e condivido quello che hai detto. Il libro sembra molto carino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo è, Susy :-) è un concentrato di emozioni che ti consiglio di leggere.

      Elimina
  2. ciao
    la cover è dolcissima. Io adoro i cani. E' quasi un mese che è morta la mia cagnolona Hay Lin.....ha lasciato un grande vuoto e una grande tristezza....ora è arrivata Will ma Hay Lin mi manca tantissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Robby! Come ti capisco. Immagino che la tua Hay Lin sia la cagnetta che vedo nella tua foto profilo, giusto? Davvero bellissima! Immagino quanto senti la sua mancanza.

      Elimina
  3. ciao
    si è lei nella foto del profilo. Qua puoi vedere altre sue foto: http://haylin-robbyroby.blogspot.it/
    Sento tantissimo la sa mancanza.

    RispondiElimina