lunedì 31 agosto 2015

Recensione in anteprima - Inherit the stars di Tessa Elwood


Autore
Serie -  Inherit the stars #1 
Editore - Running Press Kids  
Uscita - 8 Dicembre 2015
Pagine: 304 pg circa


Tre casate reali che governano su tre sistemi interplanetari sono sull'orlo del collasso, ed essi devono allearsi tra loro o scontrarsi per far sì che la loro gente sopravviva.

Asa è la figlia più giovane della casata di Fane, che combatte una
devastante crisi alimentare ed energetica da troppo tempo. Lei crede di riuscire a salvare la posizione della sua famiglia come la sorella maggiore in un matrimonio combinato con Eagle, l'erede al trono della casata di Westlet. La comparsa della madre, una traditrice che ha disertato per la casata di Galton, aggiunge benzina sul fuoco, mentre Asa cerca anche di salvare la vita di sua sorella Wren. . . forse dalle mani del loro stesso padre.

Ma nel frattempo tra Asa e Eagle si sta per creare un vero e proprio legame, i segreti del passato e gli attuali e urgenti bisogni della loro gente li allontaneranno?

La serie d'esordio dell'autrice Tessa Elwood è una storia d'amore che fa fronte a un campo minato di macchinazioni politiche, avventure spaziali e
profonde lealtà familiari.

(Trama tradotta da me) 


GIUDIZIO PERSONALE:

Di matrimoni politici ne ho letti tanti e non è di certo una novità che all'inizio i "novelli sposi" si sopportino a malapena. E' questo che succede ad Asa, la figlia più giovane del signore di Fane, e ad Eagle, figlio ed erede del Signore di Westlet.  Nel mondo creato dalla Elwood esistono tre casate che regnano su tre sistemi interplanetari: Fane, Westlet e Galton. Quest'ultimo è quello più temuto e ricco di tutti mentre Fane è quello più povero dove il popolo muore di fame e non ha molte risorse. L'erede di Fane con quella di Westlet devono sposarsi per alleare le loro casate ma c'è un problema. La primogenita di Fane è in coma e non si sa se si risveglierà. C'è la seconda, Emmaline, ma alla fine sarà Asa, la più piccola delle sorelle, ad andare in sposa all'affascinante e segnato Eagle di Westlet. 
Tra i due sposi l'inizio non è dei più rosei, si tolleranno e fingono di essere felici davanti al popolo ma pian piano il loro rapporto sboccia in amicizia e dall'amicizia diventa un grande amore. Ho apprezzato molto che non fosse un amore a prima vista ma graduale e l'affetto di lei per la famiglia l'ha resa un personaggio da ammirare. E' la classica eroina che sacrificherebbe la vita per chi ama e che subisce parecchie delusioni e dolori. Sia lei che il suo sposo alla fine sono delle pedine all'interno di un gioco politico fatto di alleanze e guerre e nonostante ciò riescono a trovare spazio nel loro cuore per amarsi.
Questo libro è un vero gioiello dalla brillantezza di una stella. Uno sci-fi di tutto rispetto ma che andava scritto di più su vari argomenti. In alcuni punti sono rimasta confusa e avrei preferito maggiore approfondimento ma comunque lo stile della Elwood conquisterà gli amanti del genere con il suo mondo galattico. Mi sento di consigliarlo ai miei compaesani italiani ma a quelli non alle prime armi con le letture in lingua. Ci sono termini non facili da tradurre e può risultare una lettura complicata a chi ha poca dimestichezza con l'inglese. 
Ora non resta che aspettare con gioia e ansia il seguito che spero l'autrice ci sforni presto.




GRAZIE MILLE A NETGALLEY PER AVERMI OFFERTO UNA COPIA DI QUESTO TITOLO IN CAMBIO DI UN ONESTA OPINIONE


My review in english HERE

Nessun commento:

Posta un commento