lunedì 8 giugno 2015

Recensione - Il giardino degli aranci - Il mondo di nebbia di Ilaria Pasqua


Titolo: "Il Giardino degli Aranci - Il Mondo di Nebbia"
Autrice: Ilaria Pasqua
Editore: Nativi Digitali Edizioni
Data di uscita: 14 maggio 2014
Genere: Narrativa contemporanea
Collana: NSF (Non solo Fantasy)
Prezzo: 1.99€
Formato: ebook (epub, mobi, pdf)
Lunghezza: 420.000 caratteri (circa)
Il Mondo di Nebbia, dove Aria e il fidato amico Henry vivono e frequentano un liceo come tanti altri ragazzi, nasconde dei segreti inquietanti, come incubi che prendono forma e sono in qualche modo collegati ai Cinque Sacerdoti, misteriosi individui che controllano la città. Aria non è però una ragazza come tutte le altre: in quel mondo ha la sensazione di "girare a vuoto", e dentro di sé sospetta che dietro ai suoi incubi ci siano verità dimenticate... sarà l'incontro con Will, che come lei sembra frustrato e insoddisfatto da quella realtà, a rivelarle che tutto quello in cui credeva prima è nient'altro che un'illusione. Qual è la verità dietro quel mondo? Chi sono i Cinque? E in che modo Aria ha il potere di cambiare tutto?
"Il Mondo di Nebbia", ora con un nuovo editing, è la prima parte della trilogia fantasy-distopica "Il Giardino degli Aranci". Ilaria Pasqua ci guida in un mondo ricco di misteri, una realtà che sembra annullare i ricordi dolorosi, ma che nasconde molte ombre. Sarà la strana brigata di Aria, Will ed Henry, unita da una forte amicizia (ma non solo) a squarciare i veli della nebbia?


GIUDIZIO PERSONALE:

Bè, sull'originalità della storia non posso certo lamentarmi. Lo stile di Ilaria è ancora un pò... acerbo ma comunque è sulla buona strada per diventare una brava scrittrice. Il romanzo necessitava di un controllo maggiore di editing e l'inizio della storia è stato piuttosto lento e per niente emozionante. Poi da circa metà libro, le cose sono cambiate. La storia ha preso il via e spiega alcuni avvenimenti successi prima che Aria e i suoi amici finissero nel Mondo di Nebbia. Questo mondo è "comandato" da Cinque Sacerdoti e si nutrono degli incubi dei loro abitanti. Ma non è il mondo dove sono nati i protagonisti, è un luogo senza tempo e ricoperto di nebbia, dove la vita è monotona. C'è solo un rifugio dove la nebbia non è tanta e pervade il rassicurante odore di aranci, dove la protagonista si sente bene e al sicuro: il Giardino degli Aranci. Ed è lì anche il fulcro della storia.

Non voglio svelare niente ma ammetto che mi è piaciuto il mondo distopico che ha creato Ilaria. Non mancano i segreti da svelare, i ricordi, l'amicizia, l'amore e l'intrigo. Alcune cose non sono come sembrano e sarà Aria con i suoi amici Will e Henry a dare il via ad un'avventura mozzafiato. 

Il finale è molto aperto e lascia con mille punti interrogativi come "chi sono veramente i Cinque Sacerdoti?" e tanti altri misteri ancora da svelare. Alcuni troveranno risposta nel prossimo volume, altri chissà. In ogni caso, è stata una lettura scorrevole e gradevole che vi confonderà e vi farà emozionare.

Gli incubi erano qualcosa di inconsistente e allo stesso tempo di materiale, ogni mattina le sembrava di partorire una nuova inquietante verità, di tagliare a fette la sua mente, le sue ansie, e servirle su un piatto ben visibile a tutti, per poi gettare ogni cosa via. Si sentiva divorata da quelle assenze, un giorno dopo l’altro, ma ancora non l’aveva compreso a fondo.
Era un prolungamento, certo, ma di se stessa, non solo un pensiero, ma un altro braccio, una gamba, una parte della sua carne.



Grazie mille a Nativi Digitali Edizioni e all'autrice per la copia omaggio <3





Nessun commento:

Posta un commento