mercoledì 15 aprile 2015

Recensione - Anime di Sangue (Ordo Draculia 1) di Malia Delrai



Titolo: Anime di Sangue (Ordo Draculia 1)
Autore: Malia Delrai
Edizione Ebook: 978-88-98426-50-8
Lunghezza: 757
Collana: Fantasy
Genere: M/F
Prezzo: 3,49 €
ACQUISTABILE SU SITO / KOBO / GOOGLE PLAY (scontato) e presto su Amazon e altri store online 

In un futuro lontano, i continenti sono uniti sotto un unico impero, quello di Zafon V. La Terra, ormai distrutta dall’uomo, è abitata da due specie: esseri umani e vampiri. I vampiri sono tenuti sotto stretto controllo dallo Stato e per legge non possono uccidere più di un essere umano al mese per cibarsi, né possono creare altri loro simili.
La storia inizia da qui, in una società dove i vampiri vengono emarginati da qualsiasi contesto, nascosti agli occhi degli umani, ed è la storia di Luke, il solo bambino nato vampiro, e Lilian, unica figlia dell’imperatore del mondo conosciuto. Tra i due si viene a creare un rapporto fraterno, destinato a scontrarsi con una natura diversa e con la crescita che li pone davanti a delle scelte difficili e fa conoscere loro nuovi desideri. Quando si affaccia la possibilità dell’amore, i due non sanno resistere, ma in un mondo che non accetta l’unione tra i vampiri e umani come sarà possibile rimanere insieme? Chi è così folle da combattere contro l’universo intero?


GIUDIZIO PERSONALE:

Partendo dal presupposto che amo le storie che iniziano dall'infanzia, questo libro mi ha davvero conquistata. 700 pagine di ebook possono scoraggiare ma vi assicuro che si leggono scorrevolmente per quanto è avvincente la storia. Prima di questo romanzo ho avuto vari assaggi della bravura di Malia con le serie di Lezioni Divine e Piacere Russo, e ancora una volta mi sono sentita legata alla storia. L'autrice non si smentisce mai e dagli dei dell'Olimpo e attraenti mafiosi russi, arriviamo ai vampiri. Ad essere sincera non vado matta per le storie sui vampiri, ormai è passato da un pezzo il mio periodo di "adorazione vampiresca", come la chiamo io. Ma la trama di Anime di Sangue mi ha colpita, è stato come un colpo di fulmine.

 «Sono i sentimenti ad avere forza e potere, non gli oggetti. Un’emozione può distruggere sia un essere umano che un vampiro. L’amore è uno dei sentimenti più potenti, per la creatura fortunata che riesce a provarlo,»
-----------
 «Crescerai, Luke, diventerai un uomo e Lilian una donna, non manca molto per te, ne sono certo. Sei un vampiro. Ora non capisci,» precisò. «Capirai.»
  Non sarei cresciuto. Avrei fermato il tempo, gli avrei imposto di non cambiare me e Lilian. Niente ci avrebbe tolto il nostro legame. Mentre quei pensieri imperversavano nella mente, il cuore era di altro avviso.
  “La vita”, ricordai di averle detto, la vita ci avrebbe separati. Papà non stava affermando niente di diverso da quello che anche io temevo.

 E così, nonostante la mole del romanzo mi abbia lasciato un pò perplessa (sappi, Malia, che questo libro è arrivato primo nel mio guinness dei primati come il libro più lungo che abbia mai letto, sii orgogliosa), l'ho iniziato per poi non lasciarlo quasi mai finchè non sono arrivata alla fine. La fine del primo libro di un altra serie, il sipario si chiude per il momento ma ne vedremo delle belle nei prossimi volumi, ne sono certa. In Anime di Sangue c'è solo l'inizio delle vicende di Lilian e Luke. C'è la loro crescita, i problemi dovuti ad essa e in più i due protagonisti guarderanno in faccia la realtà. Una realtà che potrebbe distruggerli. Poi, c'è una cosa che mi ha fatto illuminare gli occhi, il diario di Vlad. Avete presente Dracula, il più famoso vampiro di tutti i tempi nato dalla penna di Bram Stoker? Bene, lo vedrete tramite le pagine di un diario che i due amanti leggeranno nel corso della loro travagliata storia. Rivedranno in esso le loro sensazioni e insicurezze, sarà magari una storia che si ripete. Chissà. Comunque Anime di Sangue è una storia che dev'essere presente in ogni libreria di un amante di romanzi sui vampiri, su questo non c'è dubbio.

e mezzo


4 commenti:

  1. Anche il mio periodo "vapiritico" è finito da un po' ma questo romanzo mi ispira assai! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando avrai smaltito un pò il TBR, te lo consiglio proprio ;)

      Elimina
  2. Grazie di cuore per questa splendida recensione!!! La condividerò ovunque!! <3 <3 E sono orgogliosissima del primato che ho come romanzo più lungo letto... lo terrò nel cuore. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. *___* Grazie mille a te e alle tue manine d'oro <3

      Elimina