domenica 22 febbraio 2015

Recensione in anteprima - Il mondo di cenere di Jeaniene Frost


Autore -   Jeaniene Frost   
Editore - Harlequin Mondadori
Uscita - 24 Febbraio 2015
Prezzo - 14,90 € 



In un mondo di ombre, tutto è possibile, tranne sfuggire al proprio destino.

 

Fin da quando era bambina, Ivy è stata preda di visioni di strani mondi. Quando, però, sua sorella Jasmine scompare, Ivy scopre che la verità è ancora più terribile: le sue allucinazioni sono reali e sua sorella è intrappolata in un reame parallelo. L'unica persona che è disposta a crederle è un ragazzo pericolosamente attraente, che per un antico retaggio sarà obbligato a tradirla.

Anche se Adrian ha voltato le spalle a chi lo ha cresciuto, non significa che possa cambiare il proprio destino, indipendentemente da quanto si senta spinto verso Ivy. Insieme cercano l'antica reliquia che può salvare Jasmine, ma lui sa qualcosa che lei ignora: ogni passo porta Ivy più vicina alla verità che la riguarda, e a una guerra che può distruggere il mondo.
Prima o poi Ivy e Adrian si troveranno su versanti opposti. E in mezzo sarà rimasta solo cenere.


GIUDIZIO PERSONALE: 

La mia amata Frost, quanto mi era mancata! Era da qualche mese che non leggevo qualcosa di suo ed eccola ritornata con questa nuova serie. Anche senza aver letto chi era l'autrice, avrei capito già dalle prime pagine che si trattava di lei. L'ironia, i personaggi maschili estremamente sexy, una tosta protagonista femminile... tutto tipico di Jeaniene, di cui avevo già apprezzato lo stile leggendo la serie Night Huntress. Purtroppo però, ne ho visti di clichè proprio di quest'ultima serie su questo libro. Avrei preferito più fantasia da parte della Frost. L'idea dei demoni e di ciò che sono i personaggi principali (non lo dico per non spoilerizzare) era buona ma alcune scene sono troppo simili a quelle che ho già letto con protagonisti Cat e Bones.
«Ma c'è qualcosa che ti manda mai nel panico?» chiese, con aria divertita. «Sei legata sul sedile posteriore dell'auto dell'assassino di un poliziotto, eppure ho visto persone agitarsi di più perché da Starbucks era finito il loro cappuccino preferito.»
[...]
«Sarai anche la persona più calma che mi abbiano mai mandato a prendere, ma se ti dico quello che vuoi sapere, non sarà più così. Quindi scegli: la verità o essere slegata?»
«La verità» risposi subito.
Adrian rise. «Sei la prima. Sei un pozzo di sorprese.»
Lo era anche lui.
Ivy Jenkins ha la capacità di vedere altri regni paralleli, cosa che la porta fin da piccola ad andare da psicologi. Ma quello che lei ha non è un problema medico ma un dono caratteristico della sua "stirpe". Quando la storia ha inizio lei ha perso i suoi genitori, morti in un incidente, e sua sorella, che sembra scomparsa nel nulla. Lascia la scuola per ritrovare quest'ultima ma non sarà affatto un impresa facile. Poichè il mondo non è come sembra, non è abitato solo da comuni esseri umani, e non ne esiste solo uno. Le sue non sono allucinazioni da poter curare con farmaci e continue terapie.  A farle aprire gli occhi, arriverà Adrian, un attraente ragazzo che la rapirà e la porterà da colui che saprà dare risposte alle sue domande.
Ogni volta che sistemavo la mia postura, le sue cosce mi sfioravano e mi facevano trattenere il respiro. Era così grande, così forte, eppure il suo respiro diventava affannato quando mi chinavo verso di lui e avvicinavo il corpo al suo. Avevo iniziato a provocarlo per fare breccia nel suo autocontrollo, ma forse sarei stata io a crollare.
 «Conta fino a tre» ordinò Adrian, la voce più roca di prima. «Uno...» 
Mi chinai in avanti e presi la mira. Il corpo di Adrian si curvò, per seguire il movimento, e quando sentii i suoi fianchi contro i miei, per poco non lasciai cadere la corda.
 «Due...»
Il suo respiro mi investiva la nuca e mi venne la pelle d'oca. Quando la sua mascella mi sfiorò la guancia mentre si sistemava per guardare il bersaglio, per poco non mi strofinai contro di lui come una gatta. Sentirlo era più che eccitante. Era della stessa materia di cui erano fatte le ossessioni.
 «Tre...»
Lasciai andare quando sentii le sue dita sollevarsi e la fionda scattò in avanti con uno schiocco. La pietra non colpì la bottiglia di birra, ma il ramo sui cui era posata, per poi rimbalzare dopo aver lasciato una tacca nel legno.
 «Sì!» gridai, così felice che mi voltai di scatto e lo abbracciai.
Lui mi strinse finché non mi fu difficile respirare, ma all'improvviso non me ne fregava niente di respirare. L'avevo abbracciato senza secondi fini, eppure adesso tutto il mio corpo tornava vivo nel suo abbraccio. Mi tirai indietro, per il bisogno di vederlo. Le sporgenze e le cavità create dagli zigomi alti, la bocca carnosa, le sopracciglia castano dorate e il naso diritto erano già abbastanza spettacolari, ma furono gli occhi a trafiggermi. Argento liquido e zaffiro nella stessa presa ferrea con cui mi stringeva Adrian, e il bisogno evidente che vi lessi si fece sentire nella parte inferiore del mio corpo.
 «Non puoi continuare a provocarmi in questo modo.» La sua voce era così gutturale da essere quasi animalesca. «Non sono il buono, Ivy. Sono il cattivo che si prenderà tutto e poi se ne andrà.»
Avevo la bocca asciutta, ma non fu per questo che mi leccai le labbra.
   «Ti sbagli.» dissi in un soffio. «Forse lo eri una volta, ma non lo sei più. Altrimenti l'avresti già fatto.»

Il romanzo è molto coinvolgente ed emozionante. C'è molta azione e anche amore, ovviamente, ma il primo prevale di più sul secondo. Per quanto mi sia piaciuto e ami la Frost, però, non mi ha soddisfatta come pensavo. I dialoghi sono fantastici, le scene d'azione avvincenti ma per quanto riguarda la parte romantica e qualche scena mi sono sembrati troppo Cat e Bones 2, niente di nuovo insomma. Speriamo che nel prossimo volume la mia opinione migliori fino al voto massimo. Oh mamma, quanto bisogna aspettare per il seguito! Meglio non pensarci. Nel frattempo godetevi questo primo libro e munitevi di mocio vileda. Sbaverete assai per Adrian. Un personaggio tanto complesso quanto sexy. Ve lo farò conoscere un pochino meglio nel prossimo appuntamento con la rubrica "My book boyfriend".


Grazie mille alla Harlequin per avermi offerto una copia di questo romanzo e un grazie anche per aver lasciato la cover originale. L'ho apprezzato tantissimo <3





1 commento:

  1. Lo sto leggendo ora, avevo delle aspettative altissime perchè è il primo libro della Frost che leggo, per ora non mi sta deludendo e mi sta piacendo abbastanza... Forse, mi aspettavo un pochino più romance... me vediamo come procede nel corso della lettura ;)

    RispondiElimina