martedì 13 gennaio 2015

L'istante esatto che lega due destini di Angélique Barbérat

Esce proprio oggi un romanzo pieno di emozioni e che tratta un argomento molto importante, la violenza sulle donne. Un romanzo che vi commuoverà di sicuro.


Autore - Angélique Barbérat
Collana - Sperling & Kupfer
Uscita - 13 Gennaio 2015
Dettagli - 432 pg

Prezzo - 16,90 €



Kyle e Coryn appartengono a due mondi lontani, due orbite che mai avrebbero potuto incontrarsi. Kyle è una giovane rockstar americana, adorato da migliaia di fan ma capace di occultare, nelle sue canzoni tanto celebri, il dolore vissuto nella prima infanzia: aveva solo cinque anni quando sua madre è stata uccisa brutalmente da suo padre, dopo innumerevoli episodi di violenza di cui Kyle era un testimone inconsapevole. È stato cresciuto da una straordinaria sorellastra maggiore, Jane, capace di cogliere e incoraggiare il talento musicale di Kyle e talmente coraggiosa da dedicare la sua vita alla protezione delle donne maltrattate. Coryn è un’inglese da poco trasferitasi negli Stati Uniti, costretta dai genitori a sposare a diciassette anni quello che sembrava il miglior ragazzo al mondo: ora è prigioniera del suo ruolo di moglie e madre in una gabbia dorata da cui non sa come fuggire.
Un giorno, mentre è bloccato nel traffico di San Francisco, Kyle decide di cambiare strada. Una brusca sterzata, un incidente. E l’incontro con Coryn: ai due, basta uno sguardo per riconoscersi. Perché Kyle sa leggere la paura negli occhi della donna, la stessa paura che, da bambino, vedeva negli occhi di sua madre. Da quel momento, amare Coryn e desiderare salvarla sono la stessa cosa. E anche se a dividerli ci sono ostacoli che appaiono insormontabili, i loro destini adesso sono legati per sempre: soltanto insieme potranno guarire le ferite che si portano dentro e tornare finalmente a vivere.

L’AUTRICE
  
Angélique Barbérat, cresciuta ascoltando le storie che le raccontava il nonno russo, ha sempre amato scrivere. Ha lavorato come insegnante ed è autrice di vari romanzi, anche per bambini.



Nessun commento:

Posta un commento