mercoledì 10 dicembre 2014

RECENSIONE - Parlami di te di Monique Scisci

 

Autore - Monique Scisci 
Collana - Youfeel (Rizzoli) 
Uscita - 3 Dicembre 2014 
Dettagli - 139 pagine ebook 
Prezzo - 2,49 €  

Ci si può innamorare di qualcuno senza averlo mai visto?
 
Accusata di plagio, l’autrice di bestseller Sofia Leone cade in una profonda crisi personale e professionale e decide di allontanarsi per un po’ dalla scena. Una sera, però, scopre un concorso letterario in rete e rimane particolarmente colpita dal racconto Parlami di te di Christophe Martin.
Come in un gioco senza regole e confini i due iniziano una relazione a distanza “virtuale e letteraria” , che notte dopo notte si trasforma in qualcosa di molto più reale e passionale.
Christophe è perfetto, la capisce in tutto, ma come reagirebbe se sapesse che dietro quel nome di fantasia, Becca, si nasconde una delle più famose scrittrici del momento? La situazione precipita la sera di Natale quando Sofia riceve la foto di Christophe.
Ma in amore l’unica regola valida è che non esistono regole. Tutto è possibile, basta solo crederci.

Un romanzo di cui vi innamorerete subito.



GIUDIZIO PERSONALE:

Parliamo chiaro, chi non ha mai giudicato una donna perchè stava con uno più giovane? e chi non ha mai pensato a cosa implica avere legami "virtuali"? I rischi e ciò che può fare incontrare la persona giusta. Tutto questo è nel romanzo della Scisci. Fa molto pensare alla società di adesso, all'importanza dei social network e anche un pò com'è la vita di una scrittrice. Non è tutta rosa e fiori. C'è tanta soddisfazione ma anche ansia e paura che ciò che scrivi non possa piacere alla gente e anche, come nel caso della protagonista, essere accusata di plagio e perdere l'ispirazione.

Sofia Leone, autrice di successo, cade in declino a causa di un ingiusta accusa di plagio. Per un anno si chiude sin se stessa ma un giorno le capita di leggere un racconto trovato su internet, Parlami di te di Christophe Martin. Il racconto la colpisce a tal punto da voler conoscere l'autore e così fa. Si crea un account sotto falso nome, Becca, e comincia a contattarlo su Facebook e pian piano passano anche alle chiamate sul telefono. La loro "relazione" ha una svolta negativa quando lui, come regalo di Natale, le da "un atto di fiducia". Le manda una sua foto. Lei ci rimane ma non perchè sia brutto, anzi. E' bellissimo ma... troppo giovane per la scrittrice trentaseinne. Non avrebbe mai immaginato che il suo "amico immaginario" fosse un ragazzino. Ma le cose si complicheranno quando l'editore chiedere a Sofia di creare un bel romanzo entro poco tempo, pena una causa per inadempienza.

Il fatto che fosse lei di dieci anni più grande di lui è stato uno dei motivi per cui mi è piaciuto questo romanzo. Non capisco perchè la gente è più piena di pregiudizi verso le donne che verso gli uomini. Finchè un uomo si prende una ragazzina (e ci stanno anche quelli che si prendono ragazze più piccole di loro di 20 anni) non gli dicono niente mentre se una donna (oltre che definita zitella in alcuni casi :P) si prende un ragazzo più giovane anche solo di due anni, la gente ha da ridire e accusa la donna di "circuire un ragazzino" (cit. dal suddetto romanzo). Ma io penso che in questo romanzo c'è anche questo velato messaggio che l'amore non ha età e che dieci anni di differenza non sono niente di fronte al vero amore. Cavolo, oggi sono così romantica XD ma per questo Youfeel dovevo sentirmi proprio così. 


Un altra cosa di cui parla la Scisci attraverso questa storia d'amore è che puoi innamorarti di una persona, senza averla mai incontrata, da ciò che scrive. Dalle sue parole. Puoi sentirti in sintonia con qualcuno anche comunicando in una chat. Certo, ci sono i rischi di incontrare uno stalker, un maniaco, un assassino e via dicendo ma usando i social network con la dovuta precauzione magari si può trovare l'anima gemella o anche colui o colei che può diventare il tuo migliore amico. Questi rischi di incontrare la persona sbagliata non sono solo per chi usa i social network ma anche nel proprio paese, dopotutto. Tuttavia, alcune volte, rischiare ne vale la pena, proprio come è successo a Sofia.

A parte il finale un pò affrettato, questa storia è stata una bellissima lettura con personaggi molto realistici e una trama che fa molto pensare. E fa capire l'importanza della parola sia scritta che parlata.
Un romanzo che merita veramente di essere letto.

e mezzo

Ed eccovi un assaggino di questo gioiellino.



«Non importa. Ciò che conta adesso è che sei qui. Chiunque tu sia o qualunque cosa tu faccia, sei qui con me e per me, come due pianeti che si allineano, una specie di congiunzione astrale. È difficile da comprendere, lo so. Non so spiegarti cosa significa questo per me, ma non voglio perderti, e questa notte ho temuto che potesse accadere.» Prese fiato, si ricompose, poi sorrise. «Forse adesso sì che ti sto spaventando.»
Sofia non rispose, gli prese il viso fra le mani, si sollevò sulle punte e lo baciò, senza pensarci. Dapprima le loro labbra si toccarono appena, poi Chris la afferrò e l’attirò a sé con vigore, come se avesse paura che lei potesse svanire da un momento all’altro. Dischiuse le labbra e insinuò la lingua nella sua bocca con avidità. Sofia non poteva credere che stesse succedendo davvero. Dov’era finito il suo senso di colpa? Dove si era nascosto il suo grillo parlante? Dov’erano i suoi saldi principi? Diamine, non lo sapeva e non le importava.Si lasciò andare a quel lungo, intenso bacio. Chris l’avvolse in un abbraccio senza via di scampo, la tenne stretta, incollata al suo corpo ansimante ed eccitato. Sofia sentì le ginocchia sciogliersi e si abbandonò a lui come non aveva mai fatto con nessun altro uomo in tutta la sua vita. Infilò le dita fra i suoi capelli morbidi e strinse una ciocca, chiuse gli occhi e dimenticò il mondo circostante.

2 commenti:

  1. Bellissima recensione! Mi hai fatto venire davvero la voglia di leggerlo. Trama avvincente e mi sembra scritto anche molto bene. Lo terrò presente! Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di niente, Fidi! Te lo consiglio vivamente, tu che sei romanticona ;-)

      Elimina