mercoledì 3 dicembre 2014

Recensione - Meno cinque alla felicità di Virginia Bramati

Autore - Virginia Bramati 
Collana - Mondadori (Libellule)  
Uscita - 11 Novembre 2014   
Dettagli - 224 pagine   
Prezzo - 10,00 €  
ISBN - 9788804644255

Costanza Moretti, brillante giornalista in un giornale finanziario di New York, non dovrebbe farlo, e anche il suo capo (nonché amante) è molto contrariato. Ma lei ormai ha deciso: per Natale torna in Italia, a Verate. Sua mamma e sua sorella Eleonora le sembrano troppo strane al telefono, e da quando – pochi mesi fa – il papà è morto la gestione della mitica Trattoria Moretti, nel centro del paese, è tutta nelle loro mani. Non è solo la preoccupazione, però, a indurla a partire, c'è qualcosa di molto più pressante: una voce insistente che da qualche giorno la assilla, decisa a non tacere finché non avrà ottenuto ciò che vuole. Costanza quella voce la conosce bene, da sempre... è la voce di suo padre! Allucinazioni? Non si direbbe. Suo padre ha una missione segreta e lei dovrà aiutarlo a portarla a termine: entro cinque giorni, quelli che mancano al Natale! Approdata a Verate, toccherà a Costanza pensare a tutto: sua madre ed Eleonora stanno lasciando andare la trattoria, ormai servono solo il caffè e a pochi giorni dal Natale non hanno nemmeno messo mano alle decorazioni. La sola cosa di cui si sono occupate è stato allevare le solite tre oche bianche destinate a essere cucinate per il pranzo... ma hanno anche permesso a Nuccia, l'adorata nipotina, di dar loro un nome e giocarci tutto il tempo fino a considerarle le sue migliori amiche. Ma c'è un'altra sgradita sorpresa che attende Costanza: la mamma ha affittato la stanza sopra la rimessa a un uomo di cui nulla si sa se non il nome – Andrej – e il fatto che (forse) lavora come muratore, (forse) è estone e... (sicuramente!) è molto affascinante. Costanza è decisa a riprendersi la stanza mandando via l'uomo misterioso con l'aiuto di Max Bauser, fidanzato dell'amica Annalisa detta Sassi, e si rimbocca le maniche per riuscire a far tutto... Ma molte sorprese ancora l'attendono nei cinque giorni che la separano dal Natale. E intanto, la neve comincia a cadere...


GIUDIZIO PERSONALE:

Chiedo scusa per il ritardo nel recensire questo romanzo. Nonostante lo abbia finito da un pò di giorni, non ho avuto molto tempo per recensirlo ma finalmente eccoci qua! :)
Io non amo le oche, anzi le odio XD proprio come la protagonista, Costanza. Ma la copertina è così simpatica che non ho saputo resistere nel voler leggere il contenuto.

Costanza è una giornalista italiana che lavora nella Grande Mela ma da pochi mesi le è morto il padre e costui, a un certo punto, comincia a comunicare con la figlia nella sua mente. Lui ha un importante missione e c'è un Natale da salvare. Da quando l'uomo se n'è andato, la famiglia Moretti ha avuto un vero momento di depressione e la madre di Costanza non se la sente di festeggiare il Natale come tutti gli anni. Avrà bisogna di una "smossa" per poter reagire. E come se non bastasse tutto ciò, c'è anche un misterioso muratore estone (a detta di madre e sorella della protagonista) che alloggia vicino a casa loro. Un muratore estone che parla un perfetto italiano e che non ha assolutamente le mani da muratore.

Scene divertenti e impregnate di atmosfera natalizia dominano sovrane in questo romanzo adatto proprio al periodo delle Feste. Magari comodamente sul divano vicino l'albero ;) Oppure davanti al camino acceso con vicino una bella cioccolata calda.

In più, eccovi un interessante iniziativa che trovate nella pagina FB dell'autrice, dove potrete vincere una copia di questo romanzo, un kit dell'Oreal e il suo primo romanzo in versione Flipback, Tutta colpa della neve (e anche un pò di NY). Click me!

Nessun commento:

Posta un commento