domenica 16 novembre 2014

RECENSIONE - One day di Monique Scisci

Titolo: ONE DAY
Autore: Monique Scisci
Uscita: 31 ottobre 2014
Formato: Ebook
Prezzo: 0,99
Disponibile su Amazon e su tutti gli altri store on line.

Non sapevano che quel giorno la loro vita sarebbe cambiata per sempre.

Una storia d'amore senza fine, un incubo da cui non si può più uscire, una goccia di sangue per spezzare un legame e un'antica maledizione che ha il colore di un fiore. Dall'autrice de L'Ampolla Scarlatta Saga, quattro storie dedicate al mondo del fantasy per scoprire come tutto può cambiare nell'arco di un solo giorno.

GIUDIZIO PERSONALE:

Nessuno mi aveva avvertito che la Scisci, che ringrazio infinte per la copia di questa antologia, mi avrebbe fatto piangere (in senso positivo :P). Sì, lo ammetto, mi è scappata una lacrimuccia, sì, proprio a me che non sono dalla lacrima facile. E lei ci è riuscita a farmi scappare questa benedetta lacrima con il terzo racconto. Quello sull'amore senza fine che non finisce nemmeno con la morte. 

Se dovessi scegliere quale dei quattro racconti mi è piaciuto di più direi il primo ma sono piuttosto di parte visto che amo la mitologia greca di cui fa riferimento e che ho apprezzato enormemente nel racconto. Il secondo invece mi ha fatto venire un pò di strizza. Io e gli horror non andiamo decisamente d'accordo. Non è proprio il mio genere, mi spavento piuttosto facilmente. Se pensate che l'unico horror (se si può definire così) che mi sono concessa e che adoro è la trilogia film della Mummia, è tutto dire. Comunque lo scopo dell'horror è mettere paura e la Monique ci è riuscita eccome XD 
Passando al quarto racconto, quello "vampiresco", non leggevo qualcosa con i vampiri da un bel pò. Dopo la batosta dei vampiri glitterati di Twilight sono diventata piuttosto selettiva sulle storie che parlano di vampiri. Questa mi è piaciuta e sarebbe bello che ci fosse un seguito. 

La Scisci è stata in grado di emozionare con poche parole, con pochi racconti. Cosa da non poco. Penso che scrivere racconti e fare in modo che abbiano qualcosa che colpisca il lettore sia molto più difficile che scrivere un libro. Nel racconto hai uno spazio limitatissimo mentre nel libro puoi scrivere anche 500 pagine ma non tutti hanno un "contenuto" valido. Una buona storia non dipende solo da quanto spazio si ha disposizione ma anche dal talento della scrittrice/scrittore. E questo lo dimostra anche Monique che con poche pagine è riuscita a creare quattro emozionanti racconti.


6 commenti:

  1. Non ho mai letto un'antologia. Me la consigli quindi? Oltre al fattore fantasy, come siamo messi a romance? Sai... Quello che piace a me!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mmmm... non c'è molto romance. Nel primo è accennato perchè si parla di una storia d'amore tra due dei separati da una maledizione. Il secondo è horror, il terzo è sull'amore che non finisce nemmeno dopo la morte di uno dei due e il quarto è paranormal, niente romance. Quindi non saprei se consigliartelo o meno. Ma a parte il genere, c'è il talento dell'autrice da apprezzare :)

      Elimina
  2. Le antologie mi lasciano sempre un po' perplessa, non sono una grande estimatrice di storie brevi... :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nemmeno io però ogni tanto mi ricredo ;)

      Elimina