venerdì 20 giugno 2014

[RECENSIONE] Mystic City di Theo Lawrence



Autore - Theo Lawrence 
Collana - Mondadori Chrysalide
Uscita - 17 Giugno
Dettagli - 392 pagine, libro cartonato con sovraccoperta
Prezzo - 17,00 €
ISBN - 9788804640790

In una New York sommersa dall'acqua a causa del riscaldamento globale, i quartieri sono rigidamente divisi: Aire, la zona più elevata, è abitata dai ricchi, mentre la classe inferiore è costretta a vivere nel degrado del livello più basso, Abyss. La sopravvivenza della città è garantita dall'energia generata dai mystic, rappresentanti della classe inferiore dotati di poteri magici. Ma i mystic sono un potenziale pericolo, e per contenere la loro minaccia le due famiglie rivali che governano New York si alleano: Aria e Thomas, i rispettivi figli, dovranno sposarsi. Ma Aria si innamora di Hunter, un mystic ribelle e appassionato rivoluzionario, determinato a cambiare il destino del suo popolo. Un amore proibito è destinato a portare lutti e dolore, ma anche a travolgere per sempre la vita di Aria e del mondo stesso.


 GIUDIZIO PERSONALE:

Credo che tutti almeno una volta abbiano letto o visto la tragedia di Romeo e Giulietta. Di versioni ne hanno fatte tante, sia film che romanzi, ma devo dire che questa è stata particolare. Con una Giulietta che ha perso i suoi ricordi e ben due eventuali Romeo. Grazie a Theo Lawrence ci immergiamo in un mondo futuro dove facciamo la conoscenza di creature chiamate mystic. Esseri con poteri speciali che popolano i bassifondi di Manhattan e che sono una minaccia per coloro che fanno parte della classe più alta, gli abitanti di Aire.

La nostra storia inizia con Aria, figlia di un criminale e politico di Aire, alle prese con la sua festa di fidanzamento con Thomas, figlio del rivale di suo padre. Le loro famiglie erano rivali da generazioni ma, per affrontare il loro nemico comune, i ribelli mystic, si alleano facendo sposare i loro figlioli. La ragazza è confusa. Da tutta la vita la sua famiglia gli aveva insegnato ad odiare quella di Thomas e adesso erano tutti felici per il loro imminente matrimonio. Aria ha perso la memoria da due settimane in seguito a un overdose di Stic, droga che permette agli esseri umani di avere temporaneamente i poteri dei mystic. Così almeno le dicono. E in più sembra che lei amava già Thomas e che avevano avuto una relazione clandestina. Tuttavia lei non riesce a ricordare niente di ciò. Nemmeno dopo aver visto e toccato il suo promesso sposo. Lo vede come un semplice estraneo.

Thomas è un gran bel ragazzo ed è premuroso nei suoi confronti ma sarà davvero colui per cui la ragazza ha sfidato la sua famiglia?

"Il mio promesso sposo è a dir poco favoloso, con la pelle di un bel colorito dorato e i capelli castani che ricadono a un lato del viso. Ha gli occhi scuri, come i miei, le labbra carnose e invitanti. Ho visto le sue foto sugli e-magazine, ma di persona è di gran lunga più attraente che sullo schermo del mio TouchMe. Ha un’aura magnetica. In più è ricco sfondato e un giorno potrebbe addirittura governare la città. Qualsiasi ragazza di Aire farebbe follie per portarlo all’altare."

Aria dovrebbe sentirsi fortunata ad avere il cuore di un simile ragazzo e magari anche se non si ricorderà di averlo amato, potrà innamorarsi di nuovo di lui una volta sposati. Ma cercherà solo di convincere se stessa.
La comparsa di un vecchio medaglione a forma di cuore e di un misterioso foglietto con scritto una semplice parola, Ricorda, la metteranno ancora più in subbuglio. Vuole risposte e per ottenerle si addentrerà ad Abyss, la zona povera. Lì rischierà la vita ma grazie alla comparsa di un giovane mystic riuscirà a sopravvivere. Lui è Hunter ed è tutto il contrario del suo fidanzato. E a differenza di Thomas, quel mystic ha un qualcosa che attira Aria.


"Ha il cappuccio tirato sulla testa a coprirgli i capelli, come se stesse viaggiando in incognito. Non è perfetto, adesso lo vedo. Ha il naso storto di uno che se l’è spaccato facendo a botte, senza un dottore a raddrizzarglielo come si deve. Noto anche una cicatrice di un paio di centimetri sul sopracciglio sinistro. Ha la barba incolta e l’aspetto ruvido, l’esatto contrario di Thomas, sempre coi capelli pettinati e la pelle liscia. Questo ragazzo mystic è di tutt’altra specie. 
Ha quel tipo di faccia che ti coglie di sorpresa. Prima, per strada, pensavo fosse in un modo – una bellezza convenzionale, come le porcellane o i diamanti che mia madre tiene nel caveau di famiglia. Ma adesso che la guardo bene è esattamente l’opposto: troppo dura per essere graziosa, troppo misteriosa. Il tipo di faccia che ti risucchia, che ti fa venire voglia di rinunciare a tutto quello che sai, a tutto quello che sei, solo per catturarne l’attenzione. 
Questo ragazzo è pericoloso. E non soltanto perché è un mystic, anche se già di per sé basterebbe. 
Non so se sia attrazione o paura, o entrambe le cose, ma ha già un ascendente su di me."

Potrebbe essere un pericolo per lei eppure si affida a lui. Sente di potersi fidare.
Hunter sembra un ragazzo con molti segreti tuttavia l'ha già salvata due volte in quel giorno. La prima volta le era sembrato un sogno e invece il ragazzo che l'aveva salvata dal cadure dal terrazzo la sera della festa di fidanzamento era reale. Ed era proprio Hunter. Il ragazzo che le fa battere il cuore.

Morte, odio e sangue faranno parte di questo romanzo dispotico proprio come nella tragedia Shakespeariana. Aria dovrà far chiarezza nel suo cuore e ritrovare finalmente i suoi ricordi mentre Aire e Abyss staranno in pieno conflitto. I mystic ribelli sono decisi a cambiare la loro posizione nella società e per farlo sono disposti a tutto. Sono stanchi di essere i servi del popolo di Aire. Combatteranno per i loro diritti ma a quel punto cosa farà Aria? Lei che appartiene ai ricchi di Aire.

Con grande risultato, Theo Lawrence è stato in grado di scrivere un romanzo in prima persona e per di più al femminile. Ho seguito con molto interesse le vicende di Aria e non vedo l'ora di poter continuare a leggerle sul prossimo volume, Toxic Heart. Una storia intrigante e per niente banale che saprà conquistare gli amanti del genere dispotico e anche coloro che hanno amato la Romeo e Giulietta di Shakespeare.


4 commenti:

  1. Interessante! Lo comincerò al più presto.

    RispondiElimina
  2. Non vedo l'ora di leggerlo *^*
    In genere non sono una fan del genere distopico ma non si può resistere al fascino di Romeo e Giulietta, in qualunque salsa siano! *^*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pure per me è così :D Adoro Romeo e Giulietta, e mi fa sempre piacere leggere o guardare delle nuove versioni. Anche per te che non ami i distopici, potresti apprezzarlo ;)

      Elimina