domenica 30 dicembre 2012

[RECENSIONE] Il bacio dell'Highlander di Karen Marie Moning




Stregato da un potente incantesimo, Drustan MacKeltar ha dormito per quasi cinque secoli nascosto nelle profondità di una grotta, fin quando un improbabile salvatore lo ha svegliato: una ragazza seducente come nessun’altra.
Gwen Cassidy è venuta in Scozia per scuotere la sua vita monotona e forse incontrare un uomo. Come poteva sapere che cadere in un burrone l’avrebbe spedita tra le braccia dell’uomo più affascinante che avesse mai visto?
Nel futuro del mondo di Drustan restano solo rovine, e lui sa che deve tornare al passato se vuole salvare il suo popolo; ma per farlo ha bisogno di avere al suo fianco una donna unica. Legato a Drustan da una passione più forte del tempo, Gwen si ritrova nella Scozia del XVI secolo, dove un nemico infido complotta contro di loro, al fianco di un guerriero in grado di cambiare la storia e sfidare ogni istante del tempo per la donna che ama.
Può un amore essere immortale, oltre ogni luogo e ogni Era?

 GIUDIZIO PERSONALE:

C'è da dire che per ogni libro della serie Highlander sono sempre stata invidiosa della protagonista e anche qui non lo sono stata di meno XD Ma dove diavolo li trovi nella realtà dei meravigliosi e possenti guerrieri scozzesi? Per giunto, sono tutti molto dotati. Che mangeranno in Scozia per farsi venire gli attributi enormi? XD Praticamente sono il sogno di ogni donna.

La fortunata protagonista di questo libro è Gwen Cassidy, una donna di venticinque anni che è finita in Scozia per una vacanza. Lei è alla ricerca di un uomo. Quello giusto con cui perdere la sua verginità. Durante una passeggiata cade in una caverna e finisce sopra al bellissimo Drustan che ha dormito per secoli a causa di un incantesimo. E' lì scatta subito la scintilla con lei sopra e lui sotto appena svegliato (e con un immediata erezione XD). Tuttavia non è tempo per cedere al fascino di lui anche se alla fine i buoni propositi vanno a farsi fottere subito. Gwen all'inizio lo crede pazzo, non è possibile che un uomo del 16° secolo finisca nel futuro. Pazzo o meno, lei gli dona la sua prima volta e fanno l'amore. Ma i viaggi nel tempo sono davvero impossibili? Dovrà ricredersi perchè verrà lei stessa catapultata nel passato dove sarà costretta a combattere per riconquistare un Drustan che non ha nessun ricordo di lei e a salvarlo da una minaccia che incombe sulla famiglia MacKeltar.

Una coppia davvero azzeccata la loro. Lei non gli rivela di essere vergine per far sì che Drustan faccia l'amore con lei, poichè lui aveva giurato di non toccare nè vergini nè donne sposate. Mentre lui non rivela la sua identità di Druido per non spaventarla, visto che la magia ha già spaventato tre delle sue precedenti fidanzate. Entrambi mentono per non allontanarsi l'un l'altro ma nonostante tutto, alla fine si accetteranno per come sono.
La due parti che mi hanno fatto morire sono state quella del "calzino" e quando lei lo rinchiude in bagno per farsi ascoltare. Chi lo leggerà capirà cosa intendo XD sopratutto quella del calzino *sorriso malizioso*
Anche se nei libri della Moning c'è sempre la lei dal corpo perfetto e molto intelligente che "aspetta" l'affascinante scozzese di turno per perdere la verginità, li adoro. Mi piacciono finora tutti gli Highlander della serie, non posso farne a meno.



2 commenti:

  1. Adoro questo libro, dalla prima fino all'ultima pagina.... ;)

    P.S: Tanya che ne dici? Andiamo a far un viaggetto in Scozia? XD

    RispondiElimina
  2. Quando sono pronta, ti chiamo XD voglio andare a controllare i "calzini" scozzesi ahahah

    RispondiElimina