sabato 14 aprile 2012

Recensione - Un Destino per Due di Linda Howard



Arizona, 1872. La giovane Annie Parker è l'unico dottore di Silver Mesa, popolosa cittadina sorta da poco nel cuore del selvaggio West.
Il ricorso alle sue cure è quindi una scelta pressoché obbligata per chiunque sia ferito o bisognoso di assistenza, fuorilegge compresi.
Ecco perché, di ritorno dalla visita a un'ammalata, Annie trova ad accoglierla un noto ricercato, Rafe McCay, appena raggiunto dai colpi d'arma dei cacciatori di taglie.
Per l'affascinante e tenebroso Rafe, ex soldato sudista accusato ingiustamente di omicidio e in fuga da quattro anni, la casa della bella dottoressa è però tutt'altro che sicura: i suoi inseguitori lo incalzano dappresso, braccandolo senza tregua, pronti a piombargli addosso.
Non gli rimane altra alternativa che rifugiarsi sulle montagne, trascinandosi ovviamente dietro la sola persona in grado di guarirlo.
Nel cuore di una natura splendida e incontaminata, esposti a mille insidie e a cento pericoli, i due giovani affrontano fianco a fianco un'avventura indimenticabile che li porta ad abbandonarsi senza riserve l'uno all'altra... ed entrambi a una passione sensuale, bruciante e assoluta, pronta a innalzarli fin tra le braccia dell'estasi.

GIUDIZIO PERSONALE:

Se si parla di selvaggio West non so resistere. E' un tempo che mi ha sempre affascinato (cowboy *__*) ed è proprio nell'Arizona del 1872 che la nostra storia ha inizio. Dove pericoli e momenti d'amore si mescolano tra loro.

Annie Parker è una dottoressa. Una delle rare donne medico di quel periodo. E' molto brava e vive a Silver Mesa. Tornata da una visita, non si aspetta di certo di trovare un fuorilegge nella sua casa. Rafe McCay, un attraente vagabondo costretto a fuggire per sopravvivere. Lui è un ex soldato che aveva combattuto per il Sud nella guerra. A causa di un fatto, è inseguito dai cacciatori di taglie da ben 4 anni.
Si ritrova ferito e a lasciarsi curare dalla bella Annie. Tra loro si crea un legame già dal primo sguardo ma non è tempo per questo. La casa di lei non è sicura perciò Rafe va sulle montagne e porta con sè la donna.
Cosa potrà mai succedere tra un uomo e una donna bloccati in un rifugio montano dalla neve e dal grande freddo? Qui entra in gioco la passione che divampa tra loro. La passione carnale si trasforma presto in amore tuttavia amare un fuorilegge non è facile. Sarebbe una continua fuga per Annie se vuole restare al fianco di Rafe.
L'unico modo sarebbe quello di scagionare l'uomo dall'ingiusta accusa di omicidio. Ma come fare? Colui che ha accusato Rafe lo vuole morto. Il nostro fuggitivo ha le prove per incriminarlo e farà di tutto per proteggere Annie e il loro futuro insieme.

Di Linda Howard ho letto ben poco finora. In generale direi che è una brava autrice e che i suoi libri sono scorrevoli e molto emozionanti. Capaci di trascinarti nel corso degli eventi. Le scene d'amore appassionato sono ben descritte e che non sfociano sul volgare. In poche parole, davvero un bel romanzo! =)


3 commenti:

  1. Molto carino sorellona!!non avevo mai sentito parlare di questo romanzo!!!però adesso mi hai incuriosita, lo leggerò!!!
    Complimenti per la recensione!!

    RispondiElimina
  2. Grazie sorellina^^ Vedrai che ti piacerà.

    RispondiElimina