giovedì 16 febbraio 2012

Recensione - Il mio nome è Passion di Lisa Valdez


Passion Elizabeth Dare, giovane, incantevole, vedova da due anni, è ormai rassegnata: non troverà un altro uomo da amare. Eppure, tra la folla del Crystal Palace di Londra, Passion viene corteggiata da un affascinante gentiluomo. Mark Randolph Hawkmore, conte di Langley, dopo aver risvegliato in lei desideri da troppo tempo sopiti, non intende aspettare oltre prima di farla sua. Ma quando Passion scopre che lui è prossimo alle nozze, la loro infuocata storia rischia di spegnersi rapidamente così com’era cominciata.

GIUDIZIO PERSONALE:

Lasciando stare l'orrenda copertina (spero tanto che la Mondadori migliori la grafica, gli conviene), è stato uno dei libri più hot che ho letto in vita mia. La Valdez scrive nel dettaglio le scene di sesso di cui ce ne sono molte nei suoi libri e sono capaci di farti arrossire.

Passion è una delle tre figlie del vicario rimasta vedova. Mark, invece, è un nobile libertino (eccone un altro XD). Tra i due è subito desiderio e appena si incontrano, in una mostra d'arte, fanno sesso. Peggio dei conigli U__U'
Da quella prima volta, non riescono più a fare a meno dell'altro e cominciano una relazione.
Lei ha avuto un matrimonio deludente (che novità -.-) e con Mark è tutta un altra cosa. Lui la fa sentire bene. Una vera donna. Ma c'è un problema, lei crede di essere sterile visto che dal precedente marito non ha avuto figli (e ancora una volta è colpa della donna ò_ò) e questo è un impedimento per uno come Mark che deve sposarsi e dare un erede alla sua famiglia. Nonostante tutto, però, lui non riesce a staccarsi da lei e sarà Passion ha porre fine alla loro storia e lasciare Mark a sposarsi con un altra. Ovviamente non finisce così. Lui veniva ricattato dalla madre della sua presunta fidanzata per non rivelare la vera paternità di suo fratello Matthew (che si scopre essere figlio dell'amante giardiniere della contessa madre, alias tr***) tuttavia, anche se fa di tutto per impedire lo scandalo, è inevitabile che tutti scoprano la verità. Nel frattempo, Passion viene a sapere con somma gioia di essere incinta (beccati questo, ex marito =P) e insieme alle sorelle fa per andarsene via per crescere suo figlio nella casa paterna.
Mark, lasciandosi dietro il trambusto dovuto allo scandalo, insegue Passion e la riporta a casa sua per sposarla e crescere il loro bambino insieme.

Il primo libro del quartetto Passion non è affatto male. E' scritto bene ma c'è una pecca. Non mi piace molto che fin dalle prima pagine ci sia sesso tra i protagonisti. Fa sembrare Passion una prostituta e lui un arrapato (leggendario per giunta per i suoi attributi enormi o///o). Nemmeno si conoscono e già si consumano, potevano almeno aspettare di conoscere uno il nome dell'altro XD


5 commenti:

  1. Ti dirò la verità? O_o
    Non mi è piaciuto :P
    Se Mark fosse stato un vampiro...forse forse mi sarebbe piaciuto <.<

    RispondiElimina
  2. i gusti sono gusti XD ma quale vampiro? basta, ti prego, non ne posso quasi più di vampirozzi XD ultimamente preferisco i licantropi e i draghi =P

    RispondiElimina
  3. Come??? Tradisci Bones con...con..con un Licae? XD
    SCIAGURATAAAAAA XD XD XD

    RispondiElimina
  4. Senti chi parla XD Non sei tu che hai citato Lachlain su Agartha Awards? eeeeeeh >__> =P guarda che ti tengo d'occhio XD

    RispondiElimina
  5. Tania Tania...alla mia età...tutto fa brodo XD XD XD

    RispondiElimina