lunedì 9 gennaio 2012

Recensione - Firelight di Sophie Jordan


Discendiamo dai draghi. Siamo dei mutaforma che hanno sviluppato la capacità di apparire umani per sfuggire ai Cacciatori. Viviamo nascosti nelle foreste remote, volando solo di notte, dispiegando le ali quando nessuno può vederci. Siamo Draki. Io mi chiamo Jacinda e sono il tesoro del mio branco, l’unica capace di soffiare ancora fuoco. Ma dopo aver infranto per l’ennesima volta le regole che proteggono la vita della nostra comunità, sono stata costretta a fuggire insieme a mia madre e mia sorella. Ci siamo sepolte vive in un’anonima cittadina, dove sono costretta a mantenere l’aspetto umano con il rischio di dimenticare la mia vera natura. Finché non mi sono ritrovata nella stessa scuola del mio Cacciatore. È possibile una simile coincidenza? Oppure questo bellissimo e pericoloso ragazzo non è quello che la sua famiglia vorrebbe far credere?

GIUDIZIO PERSONALE:

Fatemelo dire. FINALMENTE! Finalmente un libro che parla delle mie creature mitologiche preferite invece che dei soliti vampiri e licantropi. Il racconto mi ha conquistata fin dalle prime pagine ma c'è qualcosa che non mi ha convinto. Mi è piaciuto tanto ma ho trovato alcune cose simili a Twilight. E' un impressione mia? Forse perchè anche qui c'è un amore poetico e intenso. Vediamo! Cominciamo dall'inizio di tutto.
Jacinda è una ragazza particolare che viene dal clan dei Draki, discendenti dei draghi. Non è una Draki qualsiasi però. Lei in particolare ha la rara capacità di sputare fuoco e questo non gli rende affatto la vita facile. E' rispettata e adulata da tutta la sua specie tuttavia non è libera. Viene praticamente vista come un oggetto di valore e il capo clan, per creare nuovi sputafuoco, vuole unire suo figlio Cassian con la nostra protagonista. Come se non bastasse, sua madre porta via dal clan le sue gemelle, Jacinda e Tamra, e vanno a vivere tra gli umani. Purtroppo non è semplice. Jacinda ha problemi con il suo draki che si "sveglia" specialmente quando lei si avvicina ad un ragazzo bellissimo, Will. Costui si scoprirà essere un cacciatore di draki, nonchè suo nemico. Il fatto che i Draki possono prendere sembianze umane è un segreto che la loro specie custodisce gelosamente e perciò ogni volta che sta con Will, rischia di mandare a monte tutto quanto. Sua sorella e sua madre vorrebbero uccidere il draki che è in lei per vivere tranquillamente. Non riescono ad accettare Jacinda per ciò che è. E' tutta una sofferenza per lei e quando Will scoprirà chi è in realtà, sembra che la fine sia vicina. Lui non le farebbe mai del male ma la sua famiglia di cacciatori sì e Will, per il bene dell'amata, non rivela niente e smette di cacciare. Loro si amano e nonostante sia un amore proibito, continuano a stare insieme. Ma non durerà a lungo. Cassian ritorna per rivendicare Jacinda e Will nasconde un segreto (che non vi svelo ovviamente XP). Leggetevelo che ne vale proprio la pena. Gli avrei dato punteggio pieno se non fosse per le similitudini con Twilight (male, molto male!) e il fatto che la lunatica Tamra mi sta antipatica da morire. Un attimo prima è gentile e un attimo dopo è acida e fredda con Jacinda perchè, non essendo colpa sua, non riesce a controllare bene il suo draki. Dopo averlo letto, magari ditemi se poi, solo io ho immaginato scene simili a Twilight XD


Nessun commento:

Posta un commento